060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Visita al Teatro di Marcello. Archeologia in Comune con interprete LIS
Data: 18/06/24

Orario

Martedì 18 giugno 2024
ore 14.30 con LIS

via del Teatro di Marcello ingresso area archeologica

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via del Teatro di Marcello
Zona: Rione Ripa (Circo Massimo-Bocca Verità-Aventino) (Roma centro)

Informazioni

attività e ingresso gratuito per tutti

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)

Massimo partecipanti: 15

Modalità di annullamento
In caso di impossibilità a partecipare all’attività prenotata, è necessario comunicare la disdetta tramite email al seguente indirizzo: disdetta.visite@060608.it (dal lun.al giov. ore 8.30 – 17.00/ ven. ore 8.30 – 13.30). In alternativa, è necessario chiamare il Contact Center 060608 (attivo tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00)

L'incontro prevede traduzione in Lingua dei segni italiana-LIS, grazie alla collaborazione del Dipartimento Politiche Sociali e Salute (Direzione Servizi alla Persona) e della Cooperativa sociale onlus Segni di Integrazione – Lazio. Le persone sorde possono prenotare anche tramite il servizio multimediale gratuito CGS Comunicazione Globale per Sordi di Roma Capitale - collegandosi al sito https://cgs.veasyt.com/ dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

 

Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Ai piedi del Campidoglio si estende l’area archeologica del Teatro di Marcello. Il teatro, monumento simbolo della Roma imperiale, continua ad essere tutt’oggi una struttura di grande impatto nel panorama cittadino.

Con interprete LIS

Il teatro fu costruito da Augusto e dedicato nel 13 o nell’11 a.C. al nipote Marcello, destinato alla successione ma morto prematuramente.  Il teatro poteva arrivare a contenere ben 15.000 spettatori ed in occasione delle cerimonie del trionfo era attraversato dal corteo trionfale degli imperatori tornati vittoriosi dalle campagne belliche.

Restaurato da Vespasiano e poi da Alessandro Severo, il teatro era ancora in funzione nel V secolo.

La struttura, per le sue imponenti dimensioni e le caratteristiche morfologiche, in  età medioevale fu trasformato in fortezza dalla famiglia dei Faffi prima e dei Savelli poi, che nel Cinquecento commissionarono a Baldassarre Peruzzi il palazzo ancora oggi esistente, passato poi di proprietà agli Orsini agli inizi del Settecento.

Il teatro di Marcello ha subito nel corso degli anni, sia in età antica che moderna, numerosi interventi e trasformazioni dei quali rimangono, celate all’interno, preziose testimonianze.

Visita a cura di Stefania Pergola.

Parole chiave