060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » La Poesia, lingua viva - Patrimonio Immateriale e di Comunità, al via il progetto
Data: da 07/12/23 a 22/12/23

Orario

Dal 7 ottobre al 22 dicembre 2023
Tutti i giornoìi dalle ore 10 alle 19

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Portuense, 317
Zona: Magliana Vecchia (Roma sud)

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Descrizione

La mostra si sviluppa attraverso linee espositive multicanale che comprendono una mostra fotografica, un allestimento artistico, un festival itinerante e un catalogo-libro di approfondimento che pone al centro la Poesia come linguaggio, come espressione artistica e come patrimonio immateriale.
Il progetto La Poesia, lingua viva - Patrimonio Immateriale e di Comunità deve il suo titolo a un gioco semantico mutuato da Arturo Martini, che nel 1945 pubblica in cinquanta copie il volume La scultura, lingua morta. In un ribaltamento di senso, la rassegna ideata da Alessio De Cristofaro diventa una lingua viva da esplorare.
Il centro propulsore del progetto è il Circuito della Necropoli Portuense – Drugstore Museum con ramificazioni in altri luoghi della Soprintendenza Speciale di Roma, come Piramide, area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme, Tempio di Minerva Medica, Villa di Livia, Arco di Malborghetto, Mausoleo di Sant’Elena.
L'obiettivo del progetto La Poesia, lingua viva - Patrimonio Immateriale e di Comunità è promuovere l'espressione poetica come strumento di conoscenza, elemento sociale e collante culturale che supera i confini generazionali. Un percorso innovativo e multimediale per avvicinare un pubblico più ampio alla poesia e alle parole dei poeti.

La mostra è a cura del Soprintendente Speciale, Daniela Porro, del responsabile di Area funzionale Patrimonio DEA e Immateriale, Alessio De Cristofaro, e di Enzo Eric Toccaceli.
Nel progetto espositivo realizzato per la Soprintendenza Speciale di Roma sono stati individuati trenta ritratti di poeti e poete italiani e stranieri non più viventi che hanno caratterizzato il secondo Novecento e gli anni Duemila del Terzo Millennio.

Il Festival La Poesia, lingua viva
Il progetto non si esaurisce in una mostra fotografica ma si arricchisce di un festival stanziale e itinerante che unisce partendo dal basso luoghi, spazi, sensibilità. Una carovana della Poesia che guarda alla città e ai contesti più eterogenei e che ricerca strumenti di scoperta e di condivisione. La Poesia, lingua viva è l’opportunità per alimentare una ricerca popolare tra generazioni differenti e ambienti culturali e sociali disparati con un denominatore comune: la ricerca poetica.

Programma del Festival.

 

Il programma potrebbe subire variazioni

Parole chiave

Data di ultima verifica: 28/11/23 15:52