060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Giovanna D'Arco - Le donne e la scelta

Giovanna D'Arco - Le donne e la scelta

Data: da 28/09/21 a 30/09/21

Orario

Martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30 settembre 2021
ore 21.00

Sala grande

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Bruno Cirino, 5
Zona: Torre Angela (Roma est)
Angolo di Viale Duilio Cambellotti e Via Tor Bella Monaca

Informazioni

Biglietti
intero € 12,00 
ridotto € 10,00 
giovani € 8,00

Info e prenotazioni 06 2010579
promozione@teatrotorbellamonaca.it

Secondo il Decreto del 23 luglio, a partire dal 6 agosto, per poter accedere agli spettacoli, anche all’aperto, bisogna esibire una delle Certificazioni verdi COVID-19 contestualmente ad un documento di identità. I minori di età inferiore ai 13 anni sono esonerati. Per dare la possibilità a tutti di partecipare, chi presenterà il tampone negativo avrà diritto ad un BIGLIETTO RIDOTTO di € 7,00.

Contatti

Descrizione

Giovanna D'Arco - Le donne e la scelta 

di David Norisco e Filippo d’Alessio
con Maddalena Rizzi, Marco Prosperini, Alioscia Viccaro, Ana Kusch
scene Tiziano Fario
costumi Alessandra Mené
musiche Eugenio Tassitano
regia Filippo d’Alessio

Seven Cults Produzioni

…dopo aver giurato di dire la verità, spiegai che non avevo promesso nulla a quell’uomo…

Irrefrenabile e insofferente alle Autorità che cercano di sopprimere la sua voglia di autoaffermazione e libertà, Giovanna D’Arco non cede mai alla tentazione di arretrare ad una condizione determinata dal contesto sociale.  Ogni suo atto e ogni sua scelta affermano con forza la sua libertà già nel semplice e fortemente simbolico vestire da uomo. Libera da un femminile fortemente delineato da una forma mentis misogina perpetuata dal clero e rinforzata dal pensiero aristotelico nelle università: non solo Dio, ma anche la Natura, avevano voluto la distinzione dei sessi per garantire la sopravvivenza della specie: (l’imbecilllitas sexus). Una lotta con se stessa di fronte a scelte in cui l’essere donna richiede passaggi di rottura con vissuti ingombranti determinati dalla logica del potere. Non più Giovanna l’Eroina, Giovanna la Santa, Giovanna la Strega… davanti al suo destino c’è solo Giovanna, una donna con le sue contraddizioni, le sue paure, la sua passione, la sua irruente vitalità e una fragilità che non cede mai posto al rimpianto o all’autocommiserazione.

Il programma potrebbe subire variazioni

Parole chiave

Data di ultima verifica: 03/09/21 09:56