060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Picasso. La scultura

Picasso. La scultura

Data: da 24/10/18 a 03/02/19

Orario

dal 24 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019
Mar-dom ore 9.00 - 19.00 con accesso ogni due ore (9.00; 11.00; 13.00; 15.00; 17.00)
Ultimo ingresso alle ore 17.00
Chiusa lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazzale del Museo Borghese, 5
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)

Informazioni

Intero € 18,00 (+ € 2,00 di prenotazione)
Ridotto € 11,50 (+ € 2,00 di prenotazione)

Gratuito: (€ 2,00 prenotazione obbligatoria)
- cittadini minori di 18 anni;
- allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);
- studenti e docenti  dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca di Architettura, Lettere (indirizzo archeologico o storico-artistico), Conservazione dei Beni Culturali e Scienze della Formazione, Accademie di Belle Arti (le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell'Unione Europea);
- dipendenti del MiBACT; membri ICOM; giornalisti con tesserino dell'ordine e in regola con il pagamento delle quote associative;
- gruppi scolastici con accompagnatore
- personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche 

Gratuito (inclusa prenotazione obbligatoria)
- Portatori di handicap e un loro accompagnatore
- Guide turistiche dell'Unione Europea nell'esercizio della propria attività professionale
----------------------------------------------------------

Per gratuità e riduzioni consultare il sito: www.gebart.it

I biglietti possono essere prenotati e acquistati chiamando il numero +39 06 32810  (lun-ven 9.00-18.00, sab 9.00-13.00)
I biglietti si prenotano e acquistano on-line sul sito www.gebart.it

Il biglietto acquistato in prevendita online include la prenotazione. Non è possibile effettuare online solo la prenotazione senza acquistare il biglietto.

I biglietti prenotati/acquistati debbono essere ritirati massimo mezz'ora prima dell'inizio della visita; oltre tale termine le prenotazioni verranno cancellate. 

- Ogni biglietto acquistato on-line ha un supplemento di € 2,00

I biglietti acquistati telefonicamente devono essere ritirati alle casse del Museo.

Contatti

Telefono: +39 06 32810 (lun-ven 9-18; sab 9-13) pren. e acquisto singoli e gruppi
Email: info@tosc.it (visite guidate gruppi e scuole)

Descrizione

La mostra intende proseguire il lavoro di indagine sul concetto di scultura che il Museo sta portando avanti da molti anni attraverso maestri di epoche diverse. Pensata come un viaggio attraverso i secoli, seguendo il filo cronologico dell’interpretazione plastica delle forme, l’evento presenta 56 capolavori del grande maestro realizzati dal 1902 al 1961, fotografie di atelier inedite e video che raccontano il contesto in cui le sculture sono nate.

Fu durante il suo viaggio a Roma e a Napoli nel 1917 che Picasso ebbe modo di confrontarsi per la prima volta in situ con la scultura dell’antichità romana, con il Rinascimento, ma anche con le pitture murali pompeiane. Una visita alla Galleria Borghese gli permise di studiare le sculture di Bernini, del quale ritrovò le opere anche nella Basilica di San Pietro in Vaticano, che gli svelò inoltre il Michelangelo della Cappella Sistina.

La mostra alla Galleria Borghese terrà conto della sua esperienza di contatto con l’arte italiana per tornare a riflettere su grandi temi legati alla pittura e soprattutto alla scultura dal Rinascimento in avanti.

La maggior parte dei critici che ha riconosciuto l’influenza dei grandi maestri sul lavoro pittorico di Picasso, infatti, non ha saputo stimare l’impatto che la conoscenza dell’arte del passato ha avuto sulla sua scultura. In conseguenza di ciò le consonanze visive e concettuali generate dal dialogo che si propone con la mostra alla Galleria Borghese apriranno nuovi campi di riflessione.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 27/09/18 11:27