060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » La Casina delle Civette - Ass. La Mage
Data: 19/05/18

Orario

Sabato 19 Maggio 2018  ore 16.30
Visita per bambini dai 6 anni

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Nomentana, 70
Zona: Quartiere Nomentano (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Adulti: € 5,00
Bambini: € 10,00

Bambino euro 10.
Adulto euro 5 per biglietto ingresso + euro 5 visita guidata
Per una migliore organizzazione preghiamo coloro che fossero interessati, di mandare una mail di prenotazione a questo indirizzo: associazionemage@gmail.com , specificando il numero dei partecipanti adulti e bambini, l'età di quest'ultimi ed un recapito telefonico per qualsiasi comunicazione in merito.
Vi preghiamo di avvisare in caso di vostra eventuale disdetta o variazione della prenotazione effettuata, per dare opportunità ad altri di partecipare.

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 328 39 87 404 - 328 7149135
Fax: 06 44250166

Descrizione

Alla scoperta di un luogo magico ed incantato tra animaletti di pietra, tetti in ceramica e meravigliose vetrate liberty. Andremo alla scoperta della favola del principe solitario Giovanni Torlonia e della sua casetta incantata.C’era una volta un principe solitario di nome Giovanni che aveva una casa molto particolare che effettivamente sembra appartenere al mondo delle fiabe.
La favola ha inizio verso la metà dell’800 quando viene risistemata la villa della famiglia Torlonia. All’interno del parco viene costruito anche un curioso edificio, rustico e semplice usato come abitazione del vaccaro.
Questo edificio aveva la strana forma di una capanna svizzera
Nel 1908 Giovanni Torlonia junior eredita la villa e decide di abitare da solo in questo edificio “umile”, ma seguendo i suoi gusti decide di modificarlo un po, ingrandisce la casa, la trasforma in un villaggio medievale e inserisce anche le vetrate liberty, affidando i lavori agli architetti Fasolo e Gennari.
Il giardino e le stanze della casa vengono decorate con stucchi, pitture, stoffe, mobili e vetrate con motivi floreali, animali e personaggi fantastici e anche mosaici.
Ma le vetrate liberty sono le protagoniste indiscusse della casina realizzate dalla bottega del maestro Cesare Picchiarini detto Mastro Picchio.

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 18/05/18 10:56