060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Il Trionfale, dagli antichi trionfi a quartiere dei “fornaciari”, anarchici e anticlericali - Ass. Amici del Tevere
Data: 09/10/22

Orario

Domenica 9 Ottobre 2022 ore 10.00
Durata della visita guidata: 2 ore circa.

Indirizzo

Indirizzo: Via Andrea Doria
Zona: Rione Prati (Roma centro)
Appuntamento davanti all’edicola verso Largo Trionfale.

Informazioni

A persona: da € 16,00 a € 20,00

Costo omnicomprensivo:
(organizzazione, Guida, radio-auricolari “usa e getta” per il miglior ascolto della Guida nel distanziamento fisico):
€ 16,00 per i Soci, € 20,00 per i non-Soci
(non è obbligatorio il tesseramento all’Associazione)
PRENOTAZIONI: alle mail dell’Associazione o via cell. 3397448084 - 3395852777
PAGAMENTO:
su c/c presso Unicredit SpA, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 03 L 02008 05021 000401070578
da credito disponibile
Tesseramento per la restante parte il 2022:
per Soci 2021, € 10,00
per Soci in anni antecedenti al 2021 e per “mai Soci” € 15,00
(la tessera sarà consegnata in sede, alla prima visita/passeggiata guidata utile o spedita, a richiesta)
PAGAMENTO:
•    su c/c presso Unicredit SpA, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 03 L 02008 05021 000401070578
•    da credito disponibile

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Cellulare: 3397448084 - 3395852777

Descrizione

In epoca antica il Trionfale fu terra di confine contesa tra la potente Veio e la nascente Roma, per poi prendere il nome da quella via dei Trionfi che veniva percorsa dai generali vittoriosi di ritorno dalle campagne militari. Dopo essere stato un luogo ameno di casali e ville rinascimentali suburbane, con l’Unità d’Italia divenne un territorio parte del Regno d’Italia, ma non di Roma, dalla quale era diviso dallo Stato della Santa Sede – che di fatto non esisteva –, una situazione paradossale che non frenò però la speculazione edilizia su tutta l’area tra il Tevere e le mura Vaticane. All’inizio del Novecento la composizione sociale era prevalentemente formata da operai “fornaciari”, che lavoravano alle 18 fornaci presenti nella zona e che risiedevano in alloggi di fortuna. Per contrastare il disagio sociale, l’Istituto Case Popolari iniziò la costruzione di unità abitative popolari al fine di creare alloggi dignitosi ed esteticamente gradevoli. Questo progetto ambizioso e visionario venne sviluppato dall’architetto Innocenzo Sabbatini, assunto dall’ICP nel 1918, il quale si ispirava, per le sue realizzazioni architettoniche, alla Secessione viennese. A Trionfale sono molte le memorie storiche che si conservano, legata a diversi personaggi, dall’anarchico Enrico Malatesta al parroco antifascista Don Morosini, e ancora oggi i loro nomi sono legati ai palazzi, ai cortili e alle strade del quartiere.

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 21/09/22 09:39