060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Il Rinascimento in Vaticano: Michelangelo e Raffaello a confronto - Ass. Amici del Tevere
Data: 04/02/17

Orario

Sabato 4 febbraio 2017 ore 14.15
Durata della visita guidata: 2 ore e 30 minuti circa.
Visita libera a seguire, fino alla chiusura dei Musei alle 18.00.

Ospitato in

Indirizzo

Appuntamento: Viale Vaticano, 100
Zona: Rione Prati (Roma centro)
davanti all’ingresso dei Musei Vaticani

Informazioni

Costo visita guidata: da € 31,00 a € 27,50

Costo per biglietto, Guida della nostra Associazione e radio-auricolare (obbligatorio):
€ 27,50 per i Soci
€ 31,00 per i non-Soci.
Pagamento anticipato:
- o presso la nostra Sede in Via Marianna Dionigi n°17, previo appuntamento telefonico,
- su c/c presso Unicredit SpA, Agenzia Roma Mazzini “A”, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 68 C 02008 05167 000401070578

I Musei Vaticani accordano limitate riduzioni sul biglietto:
potete segnalarci preventivamente i casi applicabili (ragazzi di età compresa tra 6 e 18 anni; studenti fino al compimento del 26° anno di età in possesso della International Student Card aggiornata, libretto universitario o altro documento comprovante l'iscrizione per l'anno in corso presso istituti di istruzione; sacerdoti, religiosi e religiose con apposita documentazione; dipendenti di tutti gli uffici, dicasteri ed organismi della Santa Sede o dello Stato della Città del Vaticano e pensionati degli stessi e loro familiari su semplice identificazione; direttori di musei, soprintendenze ed enti preposti alla tutela del patrimonio archeologico, artistico e storico; visitatori disabili - muniti di certificazione attestante l'invalidità superiore al 74% - e rispettivo accompagnatore)

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 06 3202087 - 06 32500420
Fax: .
Cellulare: 339 5852777, 339 7448084

Descrizione

Nel nucleo più antico dei Palazzi Vaticani si conservano i maggiori capolavori del  Rinascimento a Roma: le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina. Tutti e due i cicli decorativi sono legati indissolubilmente alla figura del Papa, guerriero e patrono delle Arti, Giulio II. Raffaello e Michelangelo, chiamati ad affrescare le Stanze e la Cappella privata del pontefice, concepiscono e realizzano delle opere molto diverse.
Nelle Stanze, l’opera di Raffaello costituisce il punto più alto del classicismo cinquecentesco, nel senso di un ideale equilibrio estetico e morale e della totale identificazione tra mondo delle idee e mondo della realtà.
Michelangelo, con il suo spirito tormentato, affronta il tema della “Creazione” e del “Giudizio” ponendo l’Uomo, con la sua natura imperfetta, a confrontarsi con Dio. La personalità di Michelangelo uomo-artista emerge prepotentemente nell’interpretazione che dà delle sacre scritture, non sempre allineata con la posizione ufficiale dell’ortodossia cattolica; in particolare, la terribilità del Cristo giudicante del Giudizio lo avvicina al sentimento e all’idea espressi dal Protestantesimo. Da scultore, quale Michelangelo era, nella Sistina mostra una pittura di una novità esplosiva per concezione e per forma, che apre all’Arte la strada della modernità.

Da segnalare l’innovativa illuminazione a led della Cappella Sistina, attivata da poco più di due anni dopo tre di lavoro.

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 04/01/17 13:08