060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Il più antico Museo del mondo: i Musei Capitolini - Ass. Amici del Tevere
Data: 02/02/20

Orario

Domenica 2 Febbraio 2020  ore 09.30
Durata della visita guidata: 2 ore e 1/2 circa.

Possibili brevi code all’ingresso

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza del Campidoglio
Zona: Rione Campitelli (Foro Romano- Campidoglio-P.Venezia) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Appuntamento davanti alla biglietteria dei Musei

Informazioni

A persona: da € 20,00 a € 25,00

Costo omnicomprensivo, compreso radio-auricolare per il miglior ascolto della nostra Guida: € 13,00 per i Soci, € 16,00 per i non-Soci
(non è ovviamente obbligatorio il tesseramento all’Associazione)
Tesseramento 2020:
per Soci 2019 € 20,00, per non-Soci 2019 € 25,00
(la tessera sarà consegnata in sede, alla prima visita/passeggiata guidata utile o spedita, a richiesta)
PRENOTAZIONI: mail amicideltevere@unpontesultevere.com; cell. 3397448084 - 3395852777
PAGAMENTO:
in contanti, previo appuntamento telefonico
su c/c presso Unicredit SpA, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 03 L 02008 05021 000401070578
da credito disponibile
PREGHIAMO DI INSERIRE I RECAPITI TELEFONICI IN TUTTE LE PRENOTAZIONI.

 

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00
Telefono: Bookshop 06 82077434
Fax: .
Email: Prenotazione con mail: amicideltevere@unpontesultevere.com
Cellulare: 339 5852777 - 339 7448084

Descrizione

Il colle Capitolino, simbolo della podestà civile di Roma, al centro della città, segna una ideale cesura fra la città antica – con i Fori, il Palatino e il Colosseo – e la “nuova” Roma sviluppatasi dalla fine dell’età antica in poi.
La celebre piazza insieme ai tre palazzi, su progetto di Michelangelo, costituisce un perfetto esempio di spazio architettonico rinascimentale. Il più antico museo del mondo aperto al pubblico, nel 1471, ha sede nei Palazzi dei Conservatori e Nuovo, e nel corso dei secoli si è andato arricchendo di nuove acquisizioni che ne hanno fatto la sede di una delle collezioni più importanti di arte antica. A ciò si devono aggiungere le sale di rappresentanza, una volta destinate alle sedute del Consiglio Pubblico, come la Sala degli Orazi e Curiazi – affrescata dal Cavalier d’Arpino – o la sala dei Capitani, in cui si tenevano le riunioni del Consiglio segreto e i Conservatori vi amministravano la giustizia. Nelle sale del Museo trovano posto le opere famose strettamente legate alla fondazione della città e alle prime donazioni di Papa Sisto IV: la Lupa Capitolina, lo Spinario, la Zingara e la testa bronzea di Costantino.
Il padiglione di nuova costruzione aperto al pubblico ospita la statua equestre di Marco Aurelio e la statua bronzea di Ercole, ma ciò che appare sicuramente monumentale è l’imponente muro di fondazione di quello che fu il tempio di Giove, Giunone e Minerva.
Dal Tabularium, una volta archivio romano, e ora raccordo fra i due palazzi, si può ammirare il Foro Romano da un punto di vista privilegiato che abbraccia l’intera valle sottostante.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 20/01/20 14:40