060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Il Museo nella Caserma dei Vigili del Fuoco a Testaccio - Spazio Libero
Data: 09/02/19

Orario

Sabato 9 Febbraio  2019 ore 10.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Marmorata, 15
Zona: Rione Testaccio (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

A persona: € 9,00

Visita € 9,00 + ingresso gratuito
La prenotazione è obbligatoria: tel. 06/70454544 info@spazioliberocoop.itiprenotazioni@spazioliberocoop.it
Il programma è disponibile anche su: www.spazioliberocoop.it e FB Vivere Roma
N.B. MIC CARD, la MIC card è acquistabile nei musei, nei Tourist Infopoints e online all’indirizzo miccard.museiincomuneroma.it ha un costo annuale di € 5,00 e consente l’ingresso gratuito per i residenti nei musei del Comune di Roma.

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 06 70454544
Fax: .

Descrizione

Il Rione Testaccio, posizionato sulla riva sinistra del Tevere, si distingue dagli altri quartieri di Roma per essere riuscito a mantenere nel corso del tempo il suo originario spirito popolare. Ricercheremo tra le sue vie le testimonianze delle origini romane, quando qui era il porto fluviale, vicino al Monte dei Cocci, e le immense strutture per l’immagazzinamento delle merci (Horrea) destinate ad alimentare la capitale dell’Impero. Tanti i volti e le storie che si intrecciano nelle sue vie; dal porto dell'emporium ai "prati del popolo"; dal quartiere residenziale operaio all'attuale rilancio culturale con l'installazione di una sezione del Macro. Inizieremo la visita all’interno della Caserma dei Vigili del Fioco, dove nel museo è ospitata una interessante raccolta di cimeli e documenti che testimoniano la storia millenaria dei Vigili, dalle prime organizzazioni per fronteggiare i pericoli del fuoco, fino ai nostri giorni. Antiche autopompe fanno bella mostra di sé insieme alle attrezzature antincendio, alle uniformi storiche e alle attrezzature più moderne come quelle per gli interventi contro pericoli radioattivi o batteriologici. Presenti anche le ricostruzioni scenografiche dell’incendio nel rione Borgo nell’847 d.C.,nella zona del porto di Ripetta nel 1734 e la scena successiva al bombardamento del quartiere S. Lorenzo.
Visita guidata a cura di Marina Giustini 

 

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 10/01/19 14:55