060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Dimore seicentesche all’Esquilino: Villa Astalli - Spazio Libero
Data: 26/01/19

Orario

Sabato 26 Gennaio  2019 ore 10.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Emanuele Filiberto, 104
Zona: Rione Esquilino (Termini-Via Nazionale) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

A persona: € 9,00

Visita € 9,00 + offerta € 3,00
La prenotazione è obbligatoria: tel. 06/70454544 info@spazioliberocoop.itiprenotazioni@spazioliberocoop.it
Il programma è disponibile anche su: www.spazioliberocoop.it e FB Vivere Roma
N.B. MIC CARD, la MIC card è acquistabile nei musei, nei Tourist Infopoints e online all’indirizzo miccard.museiincomuneroma.it ha un costo annuale di € 5,00 e consente l’ingresso gratuito per i residenti nei musei del Comune di Roma.

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 06 70454544
Fax: .

Descrizione

La palazzina di villa Astalli, oggi sede della casa Generalizia delle Figlie di Nostra Signora del Monte Calvario, fu edificata nella seconda metà del Seicento per i marchesi Astalli, che si imparentarono con la famiglia Pamphilj grazie al matrimonio tra Tiberio Astalli e la nipote della famosa donna Olimpia, cognata di Innocenzo X. La palazzina appare nella pianta del Nolli del 1748 confinante con Villa Altieri e raffigurata con bosco, giardino e terreni destinati all'agricoltura, anche se non è certo che fosse così sin dalle origini. La facciata principale della palazzina si affacciava sul giardino con una gradinata a doppia rampa, mentre la facciata di sud-est era caratterizzata da due avancorpi prospicienti il cortile. L'edificio, rimodernato, presenta una bella decorazione a targhe in stucco alle finestre, con busti rappresentati entro ovali, sopraelevato, fu collegato ad un edificio moderno che racchiude il cortile su due lati. Le tre sale interne, con soffitto a cassettoni, presentano un fregio originario dipinto con paesaggi fantastici.
Visita guidata a cura di Angela Rosa Mussuto

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 10/01/19 14:03