060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Bernini scultore, la nascita del Barocco in casa Borghese - Ass. Amici del Tevere
Data: 04/02/18

Orario

Domenica 4  Febbraio  2018  ore 08.45

N.B. Borse ed eventuali ombrelli devono essere lasciati obbligatoriamente nel guardaroba (gratuito)
Durata della visita 2 ore

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazzale Scipione Borghese, 5
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Appuntamento davanti l’ingresso della Galleria Borghese all'interno di Villa Borghese

Informazioni

Costo visita guidata: da € 17,00 a € 22,00

Costo comprensivo di prenotazione obbligatoria per il Gruppo, nostra Guida, radioauricolari per seguire al meglio la stessa
Soci € 17,00, non-Soci € 22,00   
Tesseramento 2018:
per Soci 2017 € 20,00, per non-Soci 2017 € 25,00
(la tessera sarà consegnata alla prima visita/passeggiata guidata utile o spedita, a richiesta)
PAGAMENTO:
presso la nostra Sede in Via Marianna Dionigi n°17, previo appuntamento telefonico,
su c/c presso Unicredit SpA, Agenzia Roma Montesanto, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 03 L 02008 05021 000401070578 (nuove coordinate per accorpamento di Agenzie)

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: Prenotazione telefonica ai numeri: 339 5852777 - 339 7448084
Fax: .
Email: Prenotazione con mail: amicideltevere@unpontesultevere.com

Descrizione

A venti anni dalla riapertura della Galleria Borghese ecco esposte, nel luogo che vide l’inizio del nuovo linguaggio artistico, ben 170 opere, tra scultura e pittura, del più celebre esponente del Barocco. L’esposizione mostra, in modo esauriente, l’elaborazione e lo sviluppo di uno stile rivoluzionario basato su nuove interpretazioni dinamiche. Dalle prime sculture del giovane Bernini, ancora affiancato dal padre Pietro, alla libertà dei gruppi statuari della sua maturità. Il genere del ritratto è dove Gian Lorenzo eccelle, producendo autentici capolavori come ne è testimone il busto, intriso di sensualità, della sua amante Costanza Bonarelli. Infine, il Bernini “padron del mondo” si rivela nei bozzetti lignei per la fontana dei Quattro Fiumi, fontana-simbolo dell’intero mondo conosciuto che l’artista crea e pone a sugello del nuovo spazio urbano della sua città.

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 04/01/18 11:37