060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Artigiani e mercanti sulle rive del Tevere. La ricostruzione della vita attraverso il culto della morte
Data: 26/09/20

Orario

sabato 26 settembre 2020
ore 10.30 e ore 12.00
Durata: due turni da 60'
Massimo partecipanti: 10 persone max a gruppo munite di mascherina.

 

via Ostiense, fronte civ. 195 – ingresso da Parco Schuster
Per l’appuntamento delle 10.30
N.B.: Nel rispetto delle norme anti covid, prima della visita verrà effettuata la misurazione della temperatura: i partecipanti sono invitati a presentarsi alle ore 9.45 all’ingresso della biglietteria del Museo della Centrale di Montemartini. Dopo l’avvenuto rilievo, un operatore accompagnerà il gruppo sul luogo della visita.

Per l’appuntamento delle 12.00
N.B.: Nel rispetto delle norme anti covid, prima della visita verrà effettuata la misurazione della temperatura: i partecipanti sono invitati a presentarsi alle ore 11.15 all’ingresso della biglietteria del Museo della Centrale di Montemartini. Dopo l’avvenuto rilievo, un operatore accompagnerà il gruppo sul luogo della visita.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Ostiense, 190
Zona: Quartiere Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Parco Schuster, all'altezza della Basilica di S. Paolo fuori le mura - L’ingresso al sito è situato di fronte all'incrocio con via delle 7 Chiese

Informazioni

Visita gratuita con pagamento del biglietto d’ingresso al sito archeologico secondo la tariffazione. Si richiede pagamento unicamente in contanti. Presso il Sepolcreto di Via Ostiense non è possibile acquistare o attivare la Mic Card.

Intero € 4,00
Ridotto € 3,00
I possessori della MIC Card hanno diritto all’ingresso gratuito.

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Visita a cura di Marina Marcelli e Cristina Carta, nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2020.

Tra tombe dotate di stucchi, affreschi e pavimenti a mosaico, la visita illustra l’aspetto sociale e antropologico del sepolcreto della via Ostiense. Lo straordinario stato di conservazione dei reperti osteologici combusti rimasti all’interno delle urne cinerarie, ha permesso recentemente di studiare le peculiarità della popolazione sepolta nei colombari della necropoli, di conoscerne stato di salute, cause di morte, condizioni di vita e caratteristiche bio-antropologiche ed etniche. Un ceto medio di artigiani e mercanti di condizioni sociali prevalentemente modeste le cui storie, insieme a quelle di liberti imperiali e militari con nomi orientali o greci, sono raccontate nelle numerose iscrizioni funerarie. Le dediche documentano come alcuni aspetti della società antica siano rimasti immutati fino ai nostri giorni. La conoscenza del monumento nel suo complesso diviene strumento di apprendimento per le nuove generazioni, rafforzando il loro rapporto con il patrimonio e offrendo spunti nel progettare il futuro.

 

Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zétema Progetto Cultura

Parole chiave

Nell'ambito di

Data di ultima verifica: 22/09/20 16:33