060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Wilhelm Furtwängler: Processo all’arte
Data: da 08/01/20 a 09/02/20

Orario

da mercoledì 8 gennaio a domenica 9 febbraio 2020
8 Gennaio 2020  ore 21:00 
9 Febbraio 2020 ore 19:00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via della Penitenza, 3
Zona: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Consigliata prenotazione telefonica. Posti 40. 
Tessera associativa semestrale: 3 €
Biglietto d'ingresso 17 € - ridotto 13 €.
Riduzione concessa a: giovani fino ai 25 anni (documento di identità), anziani dai 70 anni (documento di identità), professionisti dello spettacolo.

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Contatti

Telefono: 0649772027
Cellulare: 3889246033

Descrizione

Di Ronald Harwood
Con Ennio Coltorti, Marco Mete, Virna Zorzan, Federico Boccanera e due attori da definire
Regia Ennio Coltorti

“Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Ma come non farlo di fronte a milioni di omicidi freddamente pianificati? Il più grande Direttore d’orchestra di tutti tempi, alla fine della seconda guerra mondiale, durante il periodo della denazificazione, subisce un duro interrogatorio da parte di un inflessibile maggiore dell’esercito americano convinto della sua collusione col regime.

Il titolo originale di questa straordinaria pièce (ne è stato ricavato anche uno splendido film) è “Taking side” traducibile con “Schierarsi” o “Prendere posizione”.

Ognuno è responsabile del proprio comportamento sociale e politico. Vale anche per gli artisti? Si sarebbe dovuto impedire a Caravaggio, Rimbaud, Lord Byron, Marlowe etc. di continuare a operare con la loro arte? Ed è stato giusto farlo ad esempio con Oscar Wilde, Aldo De Benedetti, Gioacchino Forzano, Kevin Spacy?

O l’artista è al di sopra di ogni giudizio etico e politico? L’autore, abilmente, non dà risposte ma lo spettatore sarà indotto a farsi delle domande e, forse, ad avvertire la difficoltà di darsi delle risposte. Il delicato momento che attraversa il nostro paese rende estremamente attuale questo testo che esorta a: “Prendere (coraggiosamente e responsabilmente) posizione”.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 27/11/19 12:28