060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Reparto amleto
Data: da 20/11/18 a 25/11/18

Orario

Da martedì 20 a domenica 25 novembre 2018
Orario in via di difinizione

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Lazzaro Spallanzani, 1/a
Zona: Quartiere Nomentano (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
All'interno del Parco di Villa Torlonia

Informazioni

Info biglietti
http://www.teatrodiroma.net/doc/1946/info-biglietti

Contatti

Telefono: 06 684000311/314

Descrizione

scritto e diretto da Lorenzo Collalti
con Luca Carbone, Flavio Francucci, Cosimo Frascella, Lorenzo Parrotto

Un coinvolgente ingranaggio teatrale in cui il classico shakespeariano viene scomposto e attualizzato, collocando la vicenda di Amleto ai nostri giorni, in un ospedale psichiatrico, in cui il Principe di Danimarca si è recato in preda ad un attacco isterico. Questo Amleto “malato”, su una sedia a rotelle, delirando, blaterando pensieri filosofici, citazioni colte e vicende della sua famiglia, si ritrova tra due portantini, un romano e un lucano, ai quali è stato affidato e posto sotto sorveglianza di un rigoroso dottore, seriamente preoccupato e deciso a diagnosticare la patologia che affligge questo “speciale” paziente. Si crea un surreale dialogo tra i tre, un botta e risposta vivace, esilarante e ironico, un connubio di cadenze, pensieri, battute, in cui la vita quotidiana e le abitudini dei due infermieri si intrecciano con la storia del Principe, che man mano si svela attraverso l’anamnesi del dottore, i suoi intrighi, il suo amore per Ofelia, il suo malessere per il fatto di dover stare costantemente in scena e non poter essere libero di vivere la sua vita al di fuori delle assi del palcoscenico. Amleto è un personaggio vero che desidera essere una persona, che vorrebbe crescere, vivere, morire, invece non può. In una dimensione metateatrale, allora, il teatro, con i propri meccanismi, si rivela sulla sua stessa scena, che culmina in una sorta di varietà corale.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 02/08/18 14:47