060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Ottocento
Data: da 09/02/19 a 10/02/19

Orario

dal 9 febbraio al 10 febbraio 2019

Sabato 9 febbraio 2019 - ore 21.00
Domenica 10 febbraio 2019 - 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Bartolomeo Romano, 8
Zona: Quartiere Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Intero: € 18,00
Ridotto: € 12,00
Ridotto per studenti: € 8,00

Gruppi di almeno 10 studenti: € 5,00

Contatti

Telefono: 06 57332768 (attivo solo durante gli orari di apertura del botteghino)

Descrizione

Progetto, elaborazione drammaturgica Elena Bucci e Marco Sgrosso
interpretazione Elena Bucci regia della stessa, con collaborazione di Marco Sgrosso
disegno luci Loredana Oddone
drammaturgia e cura del suono Raffaele Bassetti
spazio scenico Elena Bucci
assistente all’allestimento Nicola Fabbri
collaborazione ai costumi Marta Benini
realizzazione Manuela Monti
foto di scena Umberto Favretto
 

Ottocento è un esperimento nuovo nel corso del lungo e felice viaggio con il Centro Teatrale Bresciano.

Si tratta senz’altro di uno spettacolo, ma allo stesso tempo di un esperimento di drammaturgia originale che viene modificato e nutrito proprio dall’incontro con il pubblico.
E quanto scopriamo di nuovo viaggiando con la macchina del tempo che è il teatro?

Immaginiamo un’ideale assemblea nella quale si trovano vicini
, per visioni, istanze, aperture e rivoluzionari tentativi, artisti che, in paesi lontani e con diversi talenti, sperimentano nuovi modi di guardare e raccontare gli esseri umani e il mondo.
Ecco il volo dei corvi evocati da Poe, i ritratti sconquassati disegnati da Baudelaire.
Passiamo dai racconti avvincenti e scabrosi di Maupassant alla limpidezza cristallina di quelli di Čechov, dall’evocazione di nuovi equilibri suggeriti da Ibsen in Casa di bambola e nel John Gabriel Borkman ai mondi complessi e torturati tratteggiati da Dostoevskji e da Tolstoj, con i loro eroi ed eroine dal destino tragico, dalla poesia veggente e misconosciuta in vita di Emily Dickinson e di Emily Brontë all’affresco parigino di Dumas figlio che, sposato alla musica di Verdi, ci porta a Traviata; dalla denuncia civile di Victor Hugo all’affresco umano e sociale di Thomas Mann; ondeggiamo tra i lampioni della Parigi di Lautrec e Degas alle sale di teatro italiane e allo sfinimento elegante delle donne di Boldini, dalle vastità innevate russe al sud dorato della Francia di Van Gogh.


produzione CTB Centro Teatrale Bresciano
collaborazione artistica Le Belle Bandiere

Parole chiave

Data di ultima verifica: 07/02/19 11:03