060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Kamera speculativa
Data: da 08/05/20 a 24/05/20

Orario

dall' 8 marzo al 24 maggio 2020

domenica 8 marzo - dalle ore 19.00 all' 1.00 - CANCELLATO
mercoledì 11 aprile - dalle ore 19.00 all' 1.00
martedì 24 maggio - dalle ore 19.00 all' 1.00

Il pubblico è libero di entrare e uscire durante la performance

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Lungotevere Vittorio Gassman
Zona: Quartiere Portuense (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
(già lungotevere dei Papareschi)
Ingresso disabili: Via Luigi Pierantoni, 6
Zona: Quartiere Portuense (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto: € 5,00

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Info biglietti
www.teatrodiroma.net/doc/1946/info-biglietti

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Descrizione

Kamera speculativa

Kamera speculativa
di Industria Indipendente
resident Erika Z. Galli, Federica Santoro, Martina Ruggeri, Annamaria Ajmone, Iva Stanisic, Jonida Prifti, Maziar Firouzi, Lorenza Accardo, Luca Brinchi, Paola Granato.
Ambiente performativo

La prima Kamera Speculativa è dedicata a Valerie Solanas e, in occasione dello sciopero transfemminista del 9 marzo, è a fianco di Non Una Di Meno Roma e Il Campo Innocente, per un momento di presa di parola su violenza, sessismo e lavoro artistico e discriminazione.

Kamera: ambiente o spazio delimitato atto a contenere qualcosa da conservare e mettere al riparo.
Speculare: osservare, guardare, scrutare da lontano, indagare, cercare con il pensiero.

Kamera speculativa nasce per gli spazi del Teatro India e si inscrive nella ricerca che Industria Indipendente rivolge alla creazione di ambienti, in cui far accadere trasmissioni di pensiero, relazione e immaginazione, nella forma del contagio e della moltiplicazione.
Un numero fisso di performer indaga insieme ad altri/e artisti/ e, studiosi/e e figure di diversa tipologia, un oggetto-questione individuato di volta in volta, aprendo la Kamera al pubblico, nel tentativo di condividere, offrire e stimolare connessioni, trasmettere significati, attraverso l’utilizzo di diverse forme di espressione e pratiche artistiche.
Kamera speculativa è un luogo reale e metaforico, un ambiente performativo aperto e cangiante dove poter rimanere a osservare e ascoltare, contemplare ciò che accade o interagire concretamente con lo spazio circostante.
Come in una relazione continua con l’oggetto svelato e osservato, la materia potrà essere analizzata, sovraesposta, tradita, rimescolata, generando altri significati e oggetti, rimuovendo o stimolando l’errore, rendendo le nostre menti e i nostri corpi pronti al ragionamento e alla perdita dei sensi.

L’incasso della serata è devoluto a Non Una Di Meno Roma.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 06/03/20 10:55