060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Il coraggio della legalità: Paolo Borsellino
Data: 20/12/18

Orario

Giovedì 20 dicembre 2018 - ore 20.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Locri, 42/44
Zona: Quartiere Appio Latino (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro
La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Descrizione

IL CORAGGIO DELLA LEGALITÀ: PAOLO BORSELLINO

Con Alfonso Canfora, Arcangelo Iannace, Clara Morlino, Angelo Calabria, Cosimo Rega
Adattamento scenico e regia di Antonio Turco e Cosimo Rega
Musicisti: Paolo Petrilli (fisarmonica), Gianfranco Santucci (voce e tammorra), Antonio Turco (chitarra), Roberto Turco (basso e chitarra), Lucio Turco (batteria)

“Giovanni Falcone e Paolo Borsellino si identificano con la scelta di due personaggi di non indietreggiare di fronte alla “certezza della morte”.
A Palermo, il giudice Borsellino, dopo la morte del suo fraterno amico e collega Giovanni Falcone, non rinuncia a proseguire nell’opera di indagine contro i corleonesi, esponendosi ad un attentato che arriverà puntuale, che si rivelerà mortale per questo coraggioso Magistrato e per gli uomini della sua scorta nella strage di via D’Amelio.
Lo spettacolo rende omaggio a due figure che hanno saputo interpretare sino alla fine il ruolo di “servitori dello Stato” con una dignità e con una “onestà di principi” fuori dal comune.
Il riferimento all’“Agenda rossa di Paolo Borsellino”, alle dichiarazioni della famiglia del Magistrato, 25 anni dopo, alle assurde affermazioni del giudice Sagunto e dell’inafferabile “Corvo”, al ruolo violento e sanguinario di Giovanni Brusca costituiscono l’ossatura degli spunti che sono stati utilizzati per costruire questa ennesima testimonianza di “Teatro di denuncia” di cui è significativa esponente la Compagnia Stabile Assai, come noto patrimonio artistico della Presidenza nazionale dell’AICS che, da sempre, ne sostiene le vicende.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 12/10/18 12:24