060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Enzo Iacchetti e Pino Quartullo - Hollywood Burger
Data: da 12/05/20 a 17/05/20

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Gentile da Fabriano, 17
Zona: Quartiere Flaminio (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Botteghino del teatro olimpico Piazza Gentile da Fabriano 17
Orario Dal lunedì al venerdì orario 10.00-13.00 e 14.00 – 18.00 fino all’8 settembre.
Dal 9 settembre orario continuato 10.00 – 19.00 tutti i giorni.

TELEFONO 063265991
E-mail: biglietti@teatroolimpico.it

Scrivendo a biglietti@teatroolimpico.it  è possibile anche acquistare con Carta di Credito Visa e MasterCard (commissione aggiuntiva: € 1 a biglietto), lasciando un recapito telefonico verrete richiamati da un operatore.

Online
È sempre possibile acquistare biglietti e abbonamenti direttamente presso la nostra biglietteria online 

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Contatti

Descrizione

Enzo Iacchetti e Pino Quartullo - Hollywood Burger
Di Roberto Cavosi
Regia di Pino Quartullo
Con Enzo Iacchetti, Pino Quartullo
e con Fausto Caroli
Scene e costumi Andrea Stanisci  

Siamo in periodo di feste natalizie. Nella mensa per artisti dei mitici Studios ad Hollywood due attori mitomani, Burt e Leon, assolutamente alla deriva ma tenacemente aggrappati al sogno del cinema, si ritrovano a pranzo, in realtà sperando di intercettare qualche star di passaggio.

Sotto lo sguardo impietoso di un inserviente di colore che ha subito chiare le intenzioni di due scrocconi (nessuno dei due ha nemmeno i soldi per pagarsi l’hamburger ordinato), i due disgraziati si raccontano la loro surreale “carriera” cinematografica tra parti memorabili di cui però tutti ignorano l’esistenza perché
tagliate al montaggio, o ruoli entrati nell’Olimpo di Hollywood, ma non riconducibili a nessuno dei due.

In un crescendo di battute esilaranti, situazioni imbarazzanti, ed episodi di vita narrati in maniera tragicomica, si delineano due  personaggi incredibili, che man mano che la storia procede riveleranno retroscena incredibili della loro grama esistenza.

Non sapremo mai se quello che si confidano è frutto di una crudele realtà o di una delirante follia ma le loro frustrazioni, le loro aspettative disattese di una improbabile carriera cinematografica, li rende così tragici da farli diventare esilaranti, eroici clown beckettiani del nostro mondo. Dopo decenni, infatti, attendono ancora “l’occasione” e aspettano che passi di lì Jack Nicholson. Aspettando Godot degenera in Aspettando Jack Nicholson: Beckett tracima in Quentin Tarantino.

Un finale totalmente a sorpresa suggella la novità di questo testo originale di Roberto Cavosi che l’inedita coppia teatrale Enzo Iacchetti e Pino Quartullo portano in scena, regalando allo spettacolo la propria personalissima interpretazione sempre a metà tra la commedia e una visione beckettiana di personaggi che fluttuano in scena attendendo un’entità destinata a non manifestarsi mai, eppure evocata continuamente.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 08/07/19 13:57