060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Bergerac 4° ripresa
Data: da 12/02/20 a 01/03/20

Orario

12 Febbraio 2020 ore 21:00  
1 Marzo 2020 ore 21:00  

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via della Penitenza, 3
Zona: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Consigliata prenotazione telefonica. Posti 40. 
Tessera associativa semestrale: € 3
Biglietto d'ingresso € 17 - ridotto €. 13
Riduzione concessa a: giovani fino ai 25 anni (documento di identità), anziani dai 70 anni (documento di identità), professionisti dello spettacolo.

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Contatti

Telefono: 0649772027
Cellulare: 3889246033

Descrizione

Bergerac 4° ripresa
Di Edmond Rostand
Con Matteo Fasanella, Virna Zorzan, Matteo Tanganelli, Giuseppe Renzo,Valerio Rosati, Alessandro Cyrano de
Regia Matteo Fasanella

Il poeta. L’amore. Il genio. Le virtù. L’uomo. Come può l’amore indurre a rinunciare al proprio volto? Come può l’amore portare un uomo a spalleggiare il proprio “nemico” nella conquista del proprio sogno? Un amore così, non esiste. Forse. La lucidità del personaggio Cyrano viene ingannata da questo nuovo sentimento che mette a nudo le fragilità di quest’uomo quasi perfetto, aldilà delle sue famigerate carenze fisiche.

“Chi la vide sorridere conobbe l’ideale.”. Questo ideale porta Cyrano alla consapevolezza  della sconfitta, ed egli affida il suo genio a un uomo che è in grado di soddisfare tutti i suoi sogni. “Se mi par che vi sia di speranza un’ombra, un’ombra sola..”

La speranza, meravigliosa e vana, induce Cyrano a rendere questo amore, forse unico, palpitante. Egli utilizza tutte le sue virtù senza però mai liberarsi della maschera che lo protegge. Ne rimane talmente vincolato che, anche quando la verità viene a galla, preferisce immolarsi e concedersi alla sua vera musa ispiratrice: la libertà.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 27/11/19 12:49