060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Afterplay
Data: da 16/05/19 a 19/05/19

Orario

Dal 16 al 19 maggio 2019 ore 20.30
Domenica ore 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Bartolomeo Romano, 8
Zona: Quartiere Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Info biglietti:
Intero 18 €
Ridotto 12 €
Studenti 8 €
Attivo, solo durante gli orari di apertura del botteghino (apre due ore prima dello spettacolo), il numero: 06 57332768.
Prenotazioni via e - mail: biglietteria.palladium@uniroma3.it
Info line per prenotazioni cell 350 011 9692 (attivo tutti i giorni, 11:00 - 13:00 / 16:00 - 20:00)

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Contatti

Telefono: 06 57332768 (attivo solo durante gli orari di apertura del botteghino)

Descrizione

Afterplay

di Brian Friel

traduzione Monica Capuani e Massimiliano Farau
regia Mattia Berto
con Sara Lazzaro e Alex Cendron
performer Ildo Bonato e Monica Rossi
assistente alla regia Andrea Dellai
video Luca Bragagnolo
Produzione mpg.cultura

In un caffè di Mosca, nei primi anni Venti, due sconosciuti di mezza età si incontrano. Lei è alle prese con pratiche, documenti e cartine geografiche. Lui indossa uno smoking spiegazzato e ha sotto il braccio la custodia di un violino. Man mano che il discorso si approfondisce – fra divagazioni sui rimedi per lenire gli effetti del freddo, racconti di fantasticate prove d’orchestra e tirate sull’importanza quasi mistica delle foreste russe in un progetto di palingenesi dell’umanità – lo spettatore accorto capisce che Sonja altri non è che la nipote un po’ invecchiata di Zio Vanja e Andrej il fratello di Olga, Maša e Irina, le celebri Tre sorelle di Čechov. Sono passati più di vent’anni dalle vicende raccontate nelle commedie del grande autore russo, ma la vita non ha cambiato la personalità dei due personaggi: “Sonja continua a combattere con una proprietà in cattive condizioni”, scrive Friel, “ed è ancora profondamente e disperatamente innamorata del medico locale” e “Andrej è in parte ancora un ragazzo solo, confuso, senza madre, cresciuto in una remota cittadina di provincia con un padre autoritario e tre sorelle senza pace”. E mentre apprendiamo cos’è accaduto in quei vent’anni di zio Vanja, di Astrov, della detestabile Nataša, della bellissima Elena e degli ormai adulti Bobik e Sofia, in realtà assistiamo all’incontro tra due disperate solitudini.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 05/03/19 16:52