060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Sport » Ab-bracciata collettiva 2019
Data: da 30/03/19 a 31/03/19

Orario

Sabato 30 e domenica 31 marzo 2019
dalle ore 7.30 del 30 marzo alle 13.30 del 31 marzo

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Taormina, 5
Zona: Tomba di Nerone (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Tutti i partecipanti comunicheranno il proprio nome ed i metri percorsi in vasca all’assistente bagnante. Al fine di permettere un’organizzazione migliore, chiunque avesse intenzione di partecipare è invitato a contattare il responsabile di zona e comunicare giornata e orario in cui ha intenzione di partecipare.

Per la partecipazione è prevista un’offerta libera. La somma raccolta, detratti i costi per l’organizzazione dell’evento, sarà devoluta interamente alle famiglie dei bambini con autismo che hanno meno opportunità economiche, per offrirgli la possibilità di effettuare la TMA (metodo Caputo-Ippolito) durante l’anno, così facendo si cercherà di ridurre il costo mensile che le famiglie si trovano a pagare per garantire la terapia ai propri figli.

Ogni partecipante, se ne ha conoscenza, potrà stabilire direttamente a chi devolvere il proprio contributo.

Per maggiori informazioni contattare victor.verolino@terapiamultisistemica.it

Contatti

Descrizione

Un evento speciale, dedicato a gente speciale. Tutti in piscina il 30 e il 31 marzo e via con le vasche per l' Ab-bracciata collettiva, l'iniziativa che nasce con lo scopo di avvicinare più persone possibili alla disabilità e in particolare all’autismo e ai disturbi mentali gravi in occasione della Giornata mondiale dell'autismo.

Una maratona natatoria di trenta ore e in due giorni, dalle ore 7.30 del 30 marzo alle 13.30 del 31 marzo.

A Roma, con il patrocinio del Municipio XV, presso il CassiAntica Sporting Fitness e non solo. Giornate organizzate anche a Firenze, Napoli, Milano, Foggia, Reggio Calabria, Siracusa, Brindisi, Treviso, Alessandria e Torino.

Ogni partecipante può contribuire nuotando, galleggiando, stando in corsia per un minimo di 15 minuti insieme ai ragazzi che svolgono durante l'anno la terapia multisistemica in acqua.

Un quarto d'ora di salute, di solidarietà, ma anche di divertimento e gioia di stare insieme. Un segno di vicinanza e di condivisione attraverso lo sport che riesce ad abbattere le barriere. In particolare il nuoto e l’attività in acqua, attraverso la TMA metodo Caputo Ippolito, offre grandi opportunità di integrazione e di rieducazione.
I metri percorsi in vasca rappresenteranno simbolicamente il tentativo di avvicinarsi alle problematiche delle famiglie dei bambini con disturbo dello spettro autistico. Un modo per condividere con loro, una piccola parte del percorso della loro vita, un modo per “ab-bracciare” le loro cause finalizzate al riconoscimento dei diritti dei loro bambini speciali, spesso negati.

Le somme raccolte durante l'evento sono destinate a sostenere le famiglie con figli autistici che abbiano difficoltà ad accedere alla terapia in acqua.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 26/03/19 10:58