060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Musica » A low and loud trilogy
Data: 12/05/19

Orario

Domenica 12 Maggio 2019
ore 19.00 

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Del Vaccaro, 9
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Presso il Convento dei Santi Apostoli

Informazioni

Biglietto: € 15,00
Biglietto ridotto: € 8,00

Il ridotto è riservato agli over 65, 
ai ragazzi dai 12 ai 18 anni,
e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto

Servizio gratuito di prenotazione (vivamente consigliata)

Convenzioni aperte con l'Associazione Info. Roma, La chiave del violino e l'Accademia Musicale Sherazade

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono: 333 45 71 245
Sito web: Info e prenotazioni: www.cameramusicaleromana.it
Email: Info e prenotazioni: cameramusicaleromana@gmail.com

Descrizione

Musiche di K. Richards, R. Gaetano, A Stàlteri

Arturo Stàlteri, pianoforte

Il concerto di Arturo Stàlteri intercetta due traiettorie: il passato e il futuro.
Tutto viene convogliato in un incerto presente in cui convivono numerose fonti di ispirazione.
Il pianista romano traccia un linea di congiunzione tra quello che è tuttora il suo ultimo album LOW & LOUD, pubblicato nel gennaio del 2018, e TRILOGY, in uscita il prossimo autunno.

Stàlteri rende omaggio a J. S. Bach, con una Fantasia sulle note del corale Wachet Auf, Ruft Uns Die Stimme, e a D. Scarlatti, attraverso la Sonata In Fa Minore K4662; si ispira ai quadri visionari del pittore fiammingo Hieronymus Bosch (Il Giardino delle Delizie), alla Terra di Mezzo di J.R.R. Tolkien (Un Viaggio inaspettato, Tre Anelli ai Re degli Elfi), ricorda la sua passata collaborazione con il cantautore Rino Gaetano (Agapito Malteni, Il Ferroviere), e non dimentica il suo amore per i Rolling Stones (Lady Jane, Brian e Anita) .
E il mare evocato dall’artista è quello malinconico e poetico di Tristes Vagues e The Quiet Road to the Sea.
Altri momenti: Vesuvius (da un’idea di Gianni Colini Baldeschi), un tributo al dio dell’ebbrezza (Dioniso si diverte) e la consapevolezza del trascorrere inesorabile dell’esistenza (La vertigine del tempo).

Qualcuno ha detto: “Esiste solo il presente, passato e futuro sono astrazioni”; forse è vero il contrario: esistono solo passato e futuro, e il presente non esiste, almeno nella nostra fragile mente di umani..

Parole chiave

Data di ultima verifica: 09/05/19 11:13