060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Take Me (I’m yours)
Data: da 31/05/18 a 12/08/18

Orario

Dal 31 maggio al 12 agosto 2018

Orari di apertura della mostra: da venerdì a domenica, dalle 14.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Viale della Trinità dei Monti, 1
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Ingresso: 6 €, borsa Boltanski inclusa.

Biglietto doppio per la mostra e visita guidata dei giardini e Villa Medici:
12 € (intero) / € 6 (prezzo ridotto *).

* Biglietto ridotto: giovani sotto i 25 anni, persone sopra i 60 anni, disoccupati (dietro presentazione di un documento), insegnanti di storia dell’arte, pensionanti e membri di altre accademie e istituti stranieri a Roma, titolari di una carta studente, Roma Pass, Metrobus, Carta più Feltrinelli, Bibliocard, FAI, Romaeuropa o Opera Card.

Biglietto solo per la mostra: 6 €; accesso gratuito per persone sotto i 18 anni

Gruppi scolastici: ogni partecipante potrà accedere alla mostra con un biglietto al costo di 1€. È necessario prenotare presso il dipartimento di attività didattiche all’indirizzo: didattica@villamedici.it

Contatti

Telefono: +39 06 6761223 - 06 6761311
Fax: +39 06-6761305

Descrizione

Dal 31 maggio fino a esaurimento delle opere, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è lieta di presentare Take Me (I’m yours), mostra collettiva e partecipativa che riunisce le opere dei 15 pensionnaires di Villa Medici affiancati a numerosi artisti internazionali, per un totale di 89 artisti.

Fortemente voluta dalla direttrice Muriel Mayette-Holtz e a cura di Christian Boltanski, Hans Ulrich Obrist e Chiara Parisi, Take Me (I’m yours) è la più vasta mostra d’arte contemporanea mai presentata a Villa Medici. Inoltre, le opere dei pensionnaires dialogheranno con quelle di artisti di fama internazionale, prendendo parte a un format espositivo di grande successo che ha fatto il giro del mondo.

Take Me (I’m yours) incorpora la mostra annuale del ciclo L ORO concepita come laboratorio per gli artisti e i ricercatori in residenza all’Accademia di Francia a Roma. Un terreno di confronto dove s’incrociano molteplici discipline ed esperienze eterogenee che nascono all’interno della Villa. Luogo d’interazione tra i visitatori e gli artisti, Take Me (I’m yours) è caratterizzata dalla sua forma aperta e in continua evoluzione. I visitatori sono autorizzati ad adottare comportamenti normalmente proibiti nei musei — interagire, toccare, testare, prelevare, degustare, esperire, scambiare — prendendo così parte alla completa disseminazione, trasformazione e rinascita delle opere esposte. Take Me (I’m yours) è anche una mostra sulla trasmissione e sulla memoria, poiché i progetti si costruiscono al mattino e si dissolvono la sera, in costante mutazione fino al momento in cui le sale rimarranno vuote, le opere saranno disperse per la città e il visitatore, entrando a Villa Medici, si troverà davanti a un’esposizione da immaginare.

Take Me (I’m yours) è dedicata all’artista belga Jef Geys, recentemente scomparso e sostenitore di un’arte concettuale rivoluzionaria, alla base della prima edizione della mostra.

Concepita nel 1995 da Christian Boltanski e Hans Ulrich Obrist per la Serpentine Gallery di Londra, Take Me (I’m yours) ha avuto — grazie alla sua riproposizione nel 2015 a Parigi insieme a Chiara Parisi — numerose orchestrazioni, e ogni volta si arricchisce e si sviluppa, coinvolgendo un numero sempre maggiore di artisti invitati a interrogarsi su questo format.

Vent’anni dopo l’edizione londinese, una prima riedizione si è svolta alla Monnaie de Paris, suscitando un enorme entusiasmo, tanto da essere riproposta alla Kunsthalle Charlottenborg di Copenhagen e al Jewish Museum a New York. In seguito, nel 2017, Take Me (I’m yours) ha fatto parte di Bienalsur, la Biennale d’arte contemporanea dell’America del Sud, ed è stata presentata all’HangarBicocca a Milano. E a partire da Villa Medici, la mostra curatoriale Take Me (I’m yours) sarà disseminata e lasciata libera di essere ricreata altrove.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 04/07/18 14:25