060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Sublimi Anatomie
Data: da 22/10/19 a 06/01/20

Orario

Dal 22 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020

Domenica, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 20.00
Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30
Lunedì chiuso
L'ingresso è consentito fino a un'ora prima della chiusura

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Via Nazionale, 194
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso disabili: Via Piacenza, snc
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni +39 06 696271
Ingresso disabili: Via Milano, 13
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni +39 06 696271
Indirizzo: Via Milano, 9A
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso sala Cinema, Auditorium e ristorante Open Colonna

Informazioni

Intero € 12,50
Ridotto € 10,00
Ragazzi dai 7 ai 18 anni € 6,00
Ingresso gratuito per i bambini fino a 6 anni
Biglietto Open € 16,00

IL BIGLIETTO RIDOTTO È VALIDO PER:
giovani fino a 26 anni
adulti oltre i 65 anni
insegnanti in attività su presentazione di dichiarazione dell'istituto di provenienza, esclusi professori universitari
gruppi con prenotazione obbligatoria (min 10 max 25 persone)
convenzioni
forze dell'ordine e militari con tessera di riconoscimento

L'INGRESSO GRATUITO È VALIDO PER:
bambini fino a 6 anni
1 accompagnatore per ogni gruppo prenotato
1 accompagnatore ogni 10 studenti
disabile e accompagnatore
invalido e accompagnatore
guide turistiche Regione Lazio
accompagnatori turistici Regione Lazio
interpreti che accompagnano le guide
possessori tessera ICOM e ICROM

GRUPPI E SCUOLE
Dal martedì al venerdì scuole € 4,00 per studente.
Dal martedì al venerdì gruppi € 10,00 per persona. Sabato e domenica gruppi € 12,50 per persona.

Prenotazione obbligatoria per gruppi € 30,00 e scuole € 20,00 (min 10 max 25 persone).

PRIMO MERCOLEDÌ DEL MESE
gratuito per gli under 30 (dalle 14.00 a chiusura)

RIDOTTO STAMPA
€ 6,00

Contatti

Telefono: info e prenotazioni +39 06 39967500 (Coopculture)
Telefono: 848 082408 (scuole)
Fax: +39 06 48941999

Descrizione

A cura di Andrea Carlino, Philippe Comar, Anna Luppi, Vincenzo Napolano, Laura Perrone

Sublimi Anatomie intende recuperare l’importanza conoscitiva e critica dell’osservazione del corpo umano, una pratica multiforme e dalla storia secolare, che coinvolge in primo luogo i sensi, come la vista e il tatto, ma anche tecniche, strumenti e tecnologie. In mostra, una selezione di oggetti e documenti dal grande valore storico-scientifico e storico-artistico, restituiscono la storia del corpo osservato e del corpo che osserva nelle arti e nelle scienze, innestandosi alle ricerche artistiche contemporanee che, nel disegno, nella scultura, nella multimedialità e nella performance, vanno nella direzione di valorizzare la fisicità e la realtà materiale del corpo, senza ignorare la rilevanza delle macchine che sembrano poterne esplorare i dettagli meno visibili e i funzionamenti più complessi.

Sublimi Anatomie si sviluppa intorno alla ricostruzione dell’anfiteatro di morfologia de l’École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, che accoglie al suo interno l’antico teatro anatomico di fine Settecento, a sua volta ispirato dai teatri anatomici italiani come quello di Padova (1595), o di Bologna (1637).

Partendo da questa suggestione, la rotonda di Palazzo delle Esposizioni diventa un vero e proprio atelier dedicato al disegno dal vero che, sostituendo i modelli viventi ai cadaveri, intende restituire dinamicità all’osservazione diretta, come strumento analitico capace di suscitare dinamiche di attivazione dell’occhio, della mano e del corpo. Si trasforma in aula ospitando il dibattito scientifico, socio-antropologico e filosofico relativo alla visione e alla “costruzione” dell’immagine del corpo; come luogo del gesto e del movimento, è una palestra e un vero e proprio stage di performance.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 07/10/19 12:45