060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Stanley Whitney - anticipazione dell’opera dell’artista
Data: da 02/06/20 a 30/09/20

Orario

Dal 2 giugno a settembre 2020
tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 11.00 alle 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Francesco Crispi, 16
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

In questa fase di rinascita e ripartenza Gagosian e La Fondazione si affiancano proponendo per i prossimi mesi, a partire da martedì 2 giugno, un continuum d’arte a coprire l’intero arco delle 24 ore.
Le due istituzioni, grazie alla decisione di condividere una comune intenzione, animano per tutta la giornata e la notte via Francesco Crispi dai civici 16 e 18, grazie all’alternanza dell’apertura dei reciproci progetti espositivi, celebrando l’arte contemporanea e il desiderio di ritornare a fruirne in libertà e sicurezza.

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito

Contatti

Telefono: 0039 06 42086498

Descrizione

In attesa della mostra che a settembre presenterà un nuovo corpus di dipinti di Stanley Whitney, Gagosian Roma presenta un’anticipazione dell’opera dell’artista con una selezione di dipinti realizzati in Italia

Negli spazi di Gagosian un’anteprima  di tre opere di Stanley Whitney.

Attraverso una costante sperimentazione cromatica, Stanley Whitney (Philadelphia, 1946) ha sviluppato un metodo compositivo che libera il colore componendo un originale linguaggio visivo tanto musicale quanto pittorico.
L’opera di Whitney trae ispirazione da una vasta gamma di fonti, come il free jazz, l’architettura italiana antica, la tradizione americana delle trapunte quilt, l’archeologia etrusca e l’astrazione del XX Secolo. L’esperienza in Italia, dove ha vissuto per 5 anni negli anni ‘90 e dove ancora oggi possiede uno studio nei pressi di Parma, lo ha portato alla definizione della sua struttura compositiva a  griglia su cui si stagliano i “botta e risposta” cromatici che ne caratterizzano l’opera. Le tonalità calde e terrose del paesaggio emiliano in particolare costituiscono una costante fonte di arricchimento per la sua tavolozza.

Stanley Whitney è nato nel 1946 a Philadelphia, e vive e lavora tra New York e Parma, Italia. I suoi lavori sono inclusi, tra le altre, nelle seguenti collezioni: Metropolitan Museum of Art, New York; Solomon R. Guggenheim Museum, New York; Whitney Museum of American Art, New York; Philadelphia Museum of Art; Albright-Knox Art Gallery, Buffalo, NY; High Museum of Art, Atlanta; National Gallery of Canada, Ottawa; e Nelson-Atkins Museum of Art, Kansas City, MO. Tra le mostre personali si annoverano Recent Works, A.A.M. Architettura Arte Moderna, Roma (2004); Omi International Arts Center, Ghent, NY (2012); Dance the Orange, Studio Museum in Harlem, New York (2014); e FOCUS, Modern Art Museum of Fort Worth, TX (2017). Whitney ha partecipato a Documenta 14 (Atene, Grecia, e Kassel, Germania) nel 2017.

Parole chiave

Vedi anche

Eventi e spettacoli › Mostre
Data: da 02/06/20 a 30/09/20
Data di ultima verifica: 10/06/20 10:40