060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Soungouroff, pittore della solitudine
Data: da 08/06/18 a 15/07/18

Orario

Dall' 8 giugno al 15 luglio 2018
Lun-ven ore 15.00-18.00

Inaugurazione: giovedì 7 giugno alle ore 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via dei Banchi Vecchi, 42
Zona: Rione Parione (Navona-Campo de' Fiori) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: +39 06 32646109
Fax: +39 06 3220785

Descrizione

La solitudine è il tema ricorrente delle opere di Soungouroff. Che emani dallo sguardo assente e lontano di un legionario o dall’addio di una coppia, in ogni caso nell’arte di questo pittore russo per lungo tempo dimenticato e per tutta la vita alla ricerca di risposte alla sua personale condizione umana, i protagonisti provengono sempre o quasi dalla strada, da situazioni reali, con crescente preferenza per gli esclusi, i reietti, i marginali.

E' così che Soungouroff diventa il pittore dei ragazzi, dei marinai, dei gitani, dei legionari, tutti dal viso immutabilmente triste, desolato, dagli sguardi assenti e lontani, nei quali trasfonde la sua ossessione: la solitudine in cui sente avvolgere la propria esistenza.

Pittore della solitudine, dell’indifferenza apparente e della sofferenza interiore dunque, ma anche incredibile testimone di una parte di società per lungo tempo al di fuori dell’ufficialità della storia, un vero e proprio spaccato costituito da tante piccole storie individuali di quella che possiamo definire a ragione la parte “sommersa” del nostro mondo, che solo negli anni più recenti ha potuto acquisire consapevolezza e visibilità sulla base dei principi di uguaglianza e non discriminazione.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 05/06/18 11:36