060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Ruediger Glatz. Reflecting Pasolini
Data: da 08/07/22 a 04/09/22

Orario

Dal 8 luglio al 4 settembre 2022

Dal martedi alla domenica dalle ore 10.00 alle 20.00
(ultimo ingresso ore 19.00)
Chiuso il lunedì

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Via Nazionale, 194
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Ingresso principale
Ingresso disabili: Via Piacenza, snc
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni tel. 06 696271
Ingresso disabili: Via Milano, 13
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni tel. 06 696271
Indirizzo: Via Milano, 9A
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Ingresso sala Cinema, Auditorium e ristorante Open Colonna

Informazioni

€ 10,00 intero
€ 8,00 ridotto
€ 4,00 ragazzi dai 7 ai 18 anni
Ingresso gratuito per i bambini fino a 6 anni

Ridotto
- giovani fino a 26 anni 
- adulti oltre i 65 anni
- insegnanti in attività su presentazione di dichiarazione dell'istituto di provenienza, esclusi professori universitari
- gruppi con prenotazione obbligatoria (min 10 max 25 persone)
- gruppi convenzionati 
- forze dell'ordine e militari con tessera di riconoscimento_stampa
tariffa speciale accompagnatore abbonato 
scuole, studenti, ricercatori, dottorandi degli atenei romani (venerdì e sabato dalle 19.00)

Gratuito
- primo mercoledì del mese per under 30 anni dalle 14.00 a chiusura.
- bambini fino a 6 anni
- 1 accompagnatore per ogni gruppo prenotato
- 1 accompagnatore ogni 10 studenti
- disabile e accompagnatore
- invalido e accompagnatore
- guide turistiche Regione Lazio
- accompagnatori turistici Regione Lazio
- interpreti che accompagnano le guide
- possessori tessera ICOM e ICROM

Contatti

Descrizione

Prima mostra personale italiana del fotografo tedesco Ruediger Glatz, a cura di Alessio de’Navasques: oltre 60 immagini in bianco e nero dedicate a Pier Paolo Pasolini. 
La mostra è promossa da Roma Culture e organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo e rientra tra le attività PPP100, il programma dell’Assessorato alla Cultura per il centenario Pasolini.

Attraverso una visione clinica, quasi scientifica, che sembra rievocare una certa tradizione fotografica tedesca fino all'esigenza poetica di resa del reale della Subjektive Photographie, Ruediger Glatz incontra il grande intellettuale italiano in un processo di avvicinamento, di rifrazione e riflessione. Usando quella qualità magica e imprevista della fotografia, che Walter Benjamin definisce scintilla minima di caso, Ruediger Glatz è riuscito a documentare la forza dell'assenza nella performance Embodying Pasolini, presentata nel giugno 2021 negli spazi del Mattatoio di Roma, in cui la performer e attrice Tilda Swinton, Leone d’Oro alla carriera nel 2020, insieme a Olivier Saillard, curatore e storico della moda, hanno indagato, nella monumentalità scultorea dei costumi di Danilo Donati, la memoria dei personaggi pasoliniani che li hanno indossati.

Un ciclo completo di immagini ne rievoca l'esperienza come una stanza temporale, dove la lente di Glatz registra il magnetismo dell’atto: l’esposizione prolungata o multipla della pellicola crea sdoppiamenti e riflessi, restituendo la trasfigurazione dell'attrice nel pathos della performance. Il momento dell’azione e il volto enigmatico della Swinton diventano un dispositivo riflettente, un punctum che feconda la creatività del fotografo, innescando un processo di conoscenza dell'opera di Pasolini nella riflessione e nella rifrazione di questa azione. Da qui, il titolo della mostra Reflecting Pasolini e l'idea del progetto, che si completa con il ciclo di fotografie denominato On PPP: immagini dei luoghi che Ruediger Glatz ha incontrato attraversando l'Italia alla ricerca dell’immaginario del poeta in un percorso emotivo, nel confronto tra passato e presente. Glatz ha investito di nuove rappresentazioni e risemantizzazioni i riferimenti alla pittura di Piero Della Francesca e Giotto ne Il Vangelo Secondo Matteo, così come le luci delle architetture del Quadraro e Centocelle in film come Mamma Roma o Accattone o le ombre di Villa Feltrinelli, l’ultima residenza di Mussolini sulle rive del lago di Como, che ha ispirato Salò.

L'essenza dei luoghi, dei paesaggi solitari, della natura-cultura, come spazi denaturalizzati, ha generato un personale atlante di miti ed emozioni, in una dimensione intima e letteraria di luoghi come la casa natale bolognese, dove il poeta nacque, o la Torre di Chia, l’amato rifugio dove scrisse Petrolio.

Parole chiave

Nell'ambito di

Eventi e spettacoli › Manifestazioni
Data: da 02/03/22 a 02/03/23
Data di ultima verifica: 07/07/22 10:02