060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Omnia Flumina Romam Ducunt – Tutti i Fiumi Portano a Roma. Architetture sonore di Alvin Curran
Data: da 23/10/18 a 13/01/19

Orario

dal 23 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019

9.00–18.30 fino all'ultimo sabato di ottobre
9.00–16.30 dall’ultima domenica di ottobre a fine mostra
Lunedì ore 9.00-14.00

La biglietteria chiude un'ora prima

Chiuso 1 gennaio, 25 dicembre

Prima domenica di ogni mese: ingresso gratuito per tutti

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Viale delle Terme di Caracalla, 52
Zona: Rione Celio (Terme di Caracalla) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto singolo Terme di Caracalla:
Intero € 8,00
Ridotto: € 4,00
------------------------------------------------------------
Ridotto:
- cittadini di età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti della dell'Unione Europea

Gratuito:
- prima domenica del mese
- ragazzi sotto i 18 anni (non compiuti) di ogni nazionalità
- Guide turistiche UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Interpreti turistici UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Dipendenti del Ministero per i Beni e le attività Culturali e Turismo
- Membri di ICOM (International Council of Museums)
- Membri di ICCROM (International organization for conservation of cultural heritage)
- Gruppi di studenti delle scuole pubbliche/private della UE accompagnati da un insegnante ogni 10 studenti, su prenotazione
- Docenti e studenti UE delle facoltà di Architettura, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione, Archeologia, Storia dell'Arte, Accademie di Belle Arti, mediante esibizione del certificato d'iscrizione per l'anno accademico in corso.
- Studenti Socrates ed Erasmus delle sopraindicate discipline
- Docenti di Storia dell'Arte degli Istituti liceali
- Studenti di: Istituto Centrale del Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico
- Giornalisti con tesserino di iscrizione all'albo nazionale o di altro Paese
- Portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore appartenente ai servizi di assistenza socio-sanitaria
- Operatori delle associazioni di volontariato che svolgano, in base alle convenzioni in essere stipulate con il Ministero, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni
- Docenti sia di ruolo che a contratto a tempo determinato, delle scuole italiane pubbliche o private paritarie, previa presentazione del modello di certificazione scaricabile dal sito MIUR

Contatti

Telefono: +39 06 39967700 (Coopculture)

Descrizione

Le Terme di Caracalla si animeranno grazie all’installazione del compositore statunitense Alvin Curran, Omnia Flumina Romam Ducunt, una mostra che non si vede, ma si ascolta.
Ispirandosi ai rumori che animavano il grande spazio delle Terme nel III secolo, Curran ha realizzato una architettura ad hoc, composta da diversi tipi di sonorità: degli animali, della natura inanimata, della voce umana, della contemporaneità.

L’ambiente del Frigidarium diventerà così ascoltabile: leoni, lupi, cavalli, usignoli, merli e aquile; oppure il rumore dei corsi d'acqua e del mondo conosciuto allora, e ancora frammenti di testi di poeti e architetti dell'epoca. Questo il corredo che Curran ha sapientemente mescolato, aggiungendo però alcune suggestioni più contemporanee. Saranno presenti per esempio registrazioni di molti anni fa del Ponte di Brooklyn, quando la sua pavimentazione era ancora una griglia di metallo e al passaggio dei veicoli risuonava sinfonicamente, e poi l’elettronica di sintesi, gli oggetti metallici, i tamburi, le percussioni e, infine, un frammento di voce di Demetrio Stratos, il celebre cantante del gruppo musicale degli Area.

L’idea di Curran è una architettura composta da segni sonori, in grado di spingere il visitatore a inventare la propria narrazione delle Terme di Caracalla. Un tuffo nel passato per sentire il futuro, attraverso suoni che arrivano da ogni parte del mondo e giungono all’ascoltatore da ogni direzione. Cioè da oltre 20 altoparlanti, pressoché invisibili, posizionati dai punti più alti delle Terme fino ai pozzi di drenaggio, funzionali a creare un nuovo, immaginario disegno nello spazio del Frigidarium.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 22/10/18 16:15