060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Non ti faccio uscire, non ti lascio entrare
Data: da 11/09/18 a 19/10/18

Orario

Dall'11 settembre al 19 ottobre 2018
dal lunedì al venerdì ore 17:00-19:00
sabato, domenica e fuori orario: su appuntamento

Sabato 13 ottobre 17:00 - 21:00

Inaugurazione martedì 11 settembre
ore 19:00-22:00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Apuania, 55
Zona: Quartiere Nomentano (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti

Contatti

Telefono: +39 06 44258243 - 347 7900049

Descrizione

Mostra personale di Rita Mandolini a cura di Noemi Pittaluga.

I lavori di Rita Mandolini si presentano spesso come monocromi: sfondo nero e segno quasi impercettibile; incisioni sottili che emergono da un magma scuro. Pur confrontandosi con diversi linguaggi (fotografia, pittura, scultura, performance) la matrice del suo lavoro è inevitabilmente pittorica.

Le immagini si compongono e, come reperti di un vissuto, divengono visibili solamente con un’osservazione attenta e prolungata. La comparsa dei disegni segue la gradualità e la lentezza dei tempi di realizzazione con olio e pigmenti in polvere. Rita Mandolini ricerca infatti frammenti iconici che, simili a fossili, testimoniano la presenza di un passato inestinguibile. Arbusti, capelli (spesso recisi dai denti di un pettine) piante e piume, rimandano a stucchi barocchi, ricoperti però di pittura plumbea. La loro natura mimetica e decorativa viene trascesa e sconfessata attraverso il ritrovamento metaforico di oggetti immaginati.

La trasformazione della materia è un tema caro all’artista e la concreta metamorfosi prevede necessariamente un cambiamento che si realizza nell’affioramento di qualcosa di inedito. Con questa nuova nascita, Rita Mandolini mette in
discussione la densa staticità grumosa del nero bitume che spesso e volutamente sembra mascherare il contenuto delle sue opere. L’immagine è lì che attende di essere riconosciuta e vissuta. (Noemi Pittaluga)

Parole chiave

Data di ultima verifica: 25/09/18 11:22