060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Munnizza - omaggio a Peppino Impastato
Data: da 12/05/18 a 20/05/18

Orario

Dal 12 al 20 maggio 2018

dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 17:30 (compatibilmente con le attività del teatro)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Largo 3 Giugno 1849
Zona: Quartiere Gianicolense (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito, Ingresso libero

Contatti

Telefono: 06 5814176 dal martedì alla domenica

Descrizione

A quarant’anni dalla morte un omaggio a Peppino Impastato e a sua madre Felicia, simboli ancora attuali della lotta alla mafia e ai poteri forti. Alla loro memoria è dedicato Munnizza, il cortometraggio di Licio Esposito illustrato con i disegni di Marta dal Prato e realizzato insieme ad Andrea Satta, leader della band dei Têtes de Bois.

Il 13 maggio 2018 proiezione del cortometraggio illustrato e PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA con un reading musicale a cui prenderanno parte gli autori dei “pizzini” per Peppino e Carlo Amato e Luca De Carlo dei Têtes de Bois  –  Ingresso 3 Euro

Munnizza (Italia/2012)
Soggetto, fotografia, montaggio: Licio Esposito
Sceneggiatura: Licio Esposito, Marta Dal Prato
Suono: Carlo Amato, Cactusfilm
Scenografia: Marta Dal Prato
Produzione e distribuzione: Licio Esposito, Cactusfilm.

Il corto è nato da una esperienza vissuta in prima persona nel 2008 a Cinisi da Licio Esposito, al trentennale della morte di Peppino Impastato che ricorre il 9 di maggio. Nell’occasione Licio e i Tetes de Bois erano stati invitati da Giovanni Impastato per un concerto. La sera dell’esibizione hanno scoperto una comunità distante e ancora lontana dall’aver metabolizzato la memoria di Peppino e di quello che lui rappresenta. Il pubblico del concerto era composto prevalentemente da giovani di tutta Italia e pochissimi di Cinisi. Tutte le finestre e i battenti erano ben chiusi, ora come trent’anni fa, e Licio e la band hanno immaginato che da dietro quelle fessure ci fossero tanti occhi che spiavano e giudicavano.

Si respirava un’aria pesante insomma, e Giovanni Impastato lo ha gridato dal palco. Il giorno dopo Licio Esposito, Andrea Satta e Timisoara Pinto si sono incamminati dall’albergo per andare a pranzo con Giovanni. In un vicolo sono passati presso due ristoratori che chiacchieravano sull’uscio di un locale, e hanno sentito alle loro spalle queste parole “…ma ‘a munnizza si paga tutti i jorna o ‘na vota all’anno?”. Hanno chiesto a Giovanni cosa significassero quelle parole e lui disse che la “munnizza” erano loro che invadevano ogni anno Cinisi in memoria di Peppino. Così nacque il cortometraggio illustrato, per non dimenticare quello che avevano vissuto e soprattutto per contribuire a raccontare la memoria di Peppino Impastato.

LA MOSTRA ITINERANTE

Nel 2012, alla presentazione del film alla famiglia e agli amici di Peppino Impastato, proprio in casa Badalamenti, sono state esposte le illustrazioni originali utilizzate nel corto. Questa idea nel 2013 è diventata una “mostra itinerante” con l’aggiunta di pannelli fotografici dell’archivio di Casa Memoria e testi che raccontano la vita di Peppino e Felicia Impastato. La mostra itinerante è stata ospitata in dieci città italiane, ed ha coinvolto tanti istituti scolastici e studenti diventando un pretesto per una indispensabile riflessione e un’approfondita conoscenza dell’opera politica e artistica di Peppino.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 10/05/18 15:18