060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Josef Koudelka. Radici. Evidenza della storia, enigma della bellezza
Data: da 01/02/21 a 29/08/21

Orario

Dall'1 febbraio al 16 maggio 2021, prorogata al 29 agosto 2021
Dal lunedì al venerdì ore 9.30-19.30.
Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura
Giorni di chiusura
1 maggio

CONSULTA SEMPRE LA PAGINA AVVISI prima di programmare la tua visita al museo.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Lungotevere in Augusta
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietti e videoguide

Ai possessori della MIC Card ingresso nello SPAZIO ESPOSITIVO con il biglietto "ridotto solo mostra".

060608 (tutti i giorni 09.00 - 19.00)

Promotore
Roma Culture - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Contrasto
Magnum Photos

Organizzazione
Contrasto e Zètema Progetto cultura

Con la collaborazione di
Villa Médicis. Académia de France à Rome
Centro Ceco

Collaborazione alla didattica e alla comunicazione
Forma

Contatti

Telefono: 060608 dalle 9.00 alle 19.00
Email: info@arapacis.it ed eventi.aziendali@zetema.it per eventi aziendali privati

Descrizione

Temporaneamente sospesa

Tappa unica in Italia, la mostra dedicata al grande fotografo dell’agenzia Magnum Photos documenta con oltre cento spettacolari immagini lo straordinario viaggio fotografico di Koudelka alla ricerca delle radici della nostra storia nei più importanti siti archeologici del Mediterraneo.

Il lavoro presentato è il frutto di un progetto unico nel suo genere, durato trent’anni, e realizzato esplorando e ritraendo con tenacia e continuità alcuni dei più rappresentativi e importanti siti archeologici del Mediterraneo.

Gli straordinari scatti in bianco e nero presentati in mostra sono realizzati dal fotografo ceco tra Siria, Grecia, Turchia, Libano, Cipro (Nord e Sud), Israele, Giordania, Egitto, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco, Portogallo, Spagna, Francia, Albania, Croazia e naturalmente Italia. Essi accompagnano il visitatore in una inedita e personalissima riflessione sull’antico, sul paesaggio, sulla bellezza che “suscita e nutre il pensiero”. I panorami senza tempo, ricchi di anima e fascino, caratterizzati da prospettive instabili, inaspettate, ambivalenti, ben rappresentano il lessico visuale e la cifra stilistica propri di Koudelka che, rifuggendo la semplice illustrazione e documentazione delle rovine, sceglie di dare respiro a ciò che resta delle vestigia delle antiche civiltà del Mediterraneo, rappresentandole in un’eterna tensione tra ciò che è visibile e ciò che resta nascosto, tra enigma ed evidenza.

Allestita nella cornice del Museo dell’Ara Pacis, a contatto diretto con le testimonianze monumentali della grande storia di Roma, la retrospettiva Radici vuol essere un eccezionale viaggio nell’opera di uno degli ultimi grandi maestri della fotografia moderna dedicatosi alla ricerca della bellezza caotica delle rovine e del paesaggio antico, trasformati dal tempo, dalla natura, dall’uomo. Le fotografie di Koudelka, esposte in stretto dialogo con uno dei monumenti più significativi della prima età imperiale, acquistano così, in questa speciale occasione, il valore unico, forte, di immagini memorabili, in un rapporto intenso di rimandi e di echi di una memoria che a Roma più che altrove diventa presente.

La retrospettiva è accompagnata dal volume Radici pubblicato da Contrasto

Josef Koudelka. Radici

Josef Koudelka. Radici | Alessandra Mauro

Radici. Josef Koudelka | Roberto Koch

Radici. Josef Koudelka | Lucia Spagnuolo

Parole chiave

Data di ultima verifica: 19/03/21 11:54