060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Infinite Dynamics di Maurizio Gabbana
Data: da 25/01/19 a 31/03/19

Orario

Dal 25 gennaio al 31 marzo 2019
Mar-sab ore 10.00-13.00 / 16.00-19.00
Chiuso domenica e lunedì

Giovedì 21 Marzo alle 19.00 viene presentato il libro
"Con la luce negli occhi" di Maurizio Gabbana, Edizioni Skira

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via delle Fosse di Castello, 2
Zona: Rione Borgo (Castel Sant'Angelo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: 366 1128107
Sito web: www.triphe.it

Descrizione

Leggerezza, rapidità, esattezza, molteplicità e visibilità sono, per Italo Calvino, i parametri base del codice di comportamento letterario del terzo millennio. Invarianti letterarie che Maurizio Gabbana sembra aver traslato nel suo mondo fotografico. Gabbana opera, innanzitutto, dissolvendo la compattezza degli oggetti, sottolineando la sua passione per il Futurismo con quella "Molteplicità" ottenuta mediante sovrapposizioni e rotazioni utili a conferire dinamismo e "Leggerezza" alle immagini

È l'artista che immergendosi totalmente nello spazio della città, nel suo tessuto urbano, lo ricostruisce con una lettura Lynciana riconnettendo quei punti di riferimento, slarghi e margini prima decomposti: fa emergere, così, tutto il dualismo tra semplice e complesso.
Una operazione mentale e artistica, quella di Gabbana, ancor più interessante per la sua capacità di leggere gli spazi interni. Nelle sue opere fotografiche emerge tutta la loro flessibilità, il loro essere materia reale, oscura, attraversabile, plasmabile, dove tutto, spazio stesso tempo e luce diventano ora curvi ora rettilinei, rendendoci fotograficamente, in sinergia, la loro organicità.

Libro "Con la luce negli occhi"

Il testo esprime, in modo essenziale, la sua particolare capacità di analisi attraverso lo strumento fotografico.
I lavori riportati nel testo sono, peraltro, oggetto di una attenta introspezione critica a cura di Catia Zucchetti e Marina Itolli.
La Zucchetti, delle inquadrature di Gabbana sottolinea quella "costante presenza della luce che rende tutto misterioso ed affascinante" e che, quindi, fa emergere in pieno la profonda cultura di questo artista.
Marina ITOLLI coglie, invece, il "misterioso" di Gabbana laddove esalta delle due opere "l'eterno presente estetico...la celebrazione della fotografia come istinto puro...uno spontaneismo non mediato da sapere fotografico, dove la straordinaria tecnica migliorata da decenni di prove ed esercizi, arriva ad annullarsi lasciando il posto solo alla forza dell'intuito e della visione".
Una riflessione, in sintesi, è d'obbligo: tutte le immagini di Gabbana potrebbero leggersi alla luce delle invarianti letterarie indicate da Calvino e che, tradotte in fotografia, possono offrirci leggerezza, rapidità, dinamismo ed assenza totale di inutili sovrastrutture.
Il tutto condensato in una proposta artistica di esaltante liricita'.

Parole chiave

Nell'ambito di

Eventi e spettacoli › Manifestazioni
Data: da 01/03/19 a 31/03/19
Data di ultima verifica: 21/02/19 14:10