060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » I tesori del Colosseo
Data: a partire da 05/05/12

Orario

Esposizione permanente

Visitabile tutti i giorni con orario:

- 08.30 - 17.00 dal 16 febbraio al 15 marzo

- 08.30 - 17.30 dal 16 al penultimo sabato di marzo

- 08.30 - 19.15 dall'ultima domenica di marzo al 31 agosto

- 08.30 - 19.00 dal 1 settembre al 30 settembre

- 08.30 - 18.30 dal 1 ottobre all'ultimo sabato di ottobre

- 08.30 - 16.30 dall'ultima domenica di ottobre al 15 febbraio

2 giugno 13.30-19.15

La biglietteria chiude un'ora prima

Chiuso 1 gennaio, 25 dicembre

Aperto 24 e 31 dicembre con orario consueto

CHIUSURA ANTICIPATA COLOSSEO E FORO ROMANO/PALATINO VENERDI' 30 MARZO 2018
In occasione della celebrazione della tradizionale Via Crucis, come da ordinanza del Questore di Roma, il Colosseo e il Foro Romano/Palatino chiuderanno alle ore 12.00 con uscita dei visitatori entro le ore 13.00.


Prima domenica di ogni mese: ingresso gratuito per tutti

 

 

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza del Colosseo
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto intero: € 12,00
Biglietto ridotto: € 7,50
- cittadini di età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti della dell'Unione Europea
- docenti dell'Unione Europea con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali.

Gratuito:
- prima domenica del mese
- cittadini sotto i 18 anni (non compiuti) di ogni nazionalità
- Guide turistiche UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Interpreti turistici UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Dipendenti del Ministero per i Beni e le attività Culturali e Turismo
- Membri di ICOM (International Council of Museums)
- Membri di ICCROM (International organization for conservation of cultural heritage)
- Gruppi di studenti delle scuole pubbliche/private della UE accompagnati da un insegnante ogni 10 studenti, su prenotazione
- Docenti e studenti UE delle facoltà di Architettura, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione, Archeologia, Storia dell'Arte, Accademie di Belle Arti, mediante esibizione del certificato d'iscrizione per l'anno accademico in corso.
- Studenti Socrates ed Erasmus delle sopraindicate discipline
- Docenti di Storia dell'Arte degli Istituti liceali
- Studenti di: Istituto Centrale del Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico
- Giornalisti con tesserino di iscrizione all'albo nazionale o di altro Paese
- Cittadini UE portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore appartenente ai servizi di assistenza socio-sanitaria
- Operatori delle associazioni di volontariato che svolgano, in base alle convenzioni in essere stipulate con il Ministero, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni
- Docenti sia di ruolo che a contratto a tempo determinato, delle scuole italiane pubbliche o private paritarie, previa presentazione del modello di certificazione scaricabile dal sito MIUR 

Il biglietto è valido due giorni e consente l’ingresso al Colosseo e alle mostre all’interno del Colosseo, al Foro Romano, al Palatino e ai monumenti aperti all'interno del Palatino/Foro Romano (Tempio di Venere e Roma, Casa delle Vestali, Vigna Barberini)

Contatti

Descrizione

Esposizione permanente che presenta la collezione straordinaria dei reperti archeologici ritrovati nell'area del Colosseo. Oltre cinquecento preziosi reperti, suddivisi per sezioni tematiche. 

Manufatti che ripercorrono la storia dell'Anfiteatro Flavio, dall'incendio di Nerone all'inaugurazione sotto Vespasiano e Tito, fino all'epoca imperiale.  
 
Accanto ad alcuni apparati didattici sono allestiti i reperti, tutti provenienti dai depositi della soprintendenza, come il cavallo della statua equestre di età Giulio Claudia, rinvenuto tre anni fa sulla piazza del Colosseo, sul lato del Celio, che decorava il secondo anello del monumento, ma che in origine faceva parte dell'arredo della Domus Aurea, probabilmente recuperato da Vespasiano. 
 
Sezioni tematiche
Si parte dai giochi gladiatori che resero il Colosseo la più grande macchina da spettacolo dell'antichità, raccontati con rilievi e modellini meccanici degli apparati scenici, oltre che da ossa di animali rinvenute negli ipogei (cavalli, orsi, tigri) e grumi intatti di colori usati per le decorazioni.

Scorre poi la vita quotidiana del Colosseo, con epigrafi e graffiti originali lasciati sugli spalti dal pubblico, e l'architettura evocata da capitelli, trabeazioni e fregi colossali, come l'iscrizione inaugurale. Nuovo approfondimento è quello dedicato alla Valle del Colosseo e al precedente inquilino, il padiglione Oppio della Domus Aurea, da cui provengono alcuni reperti come la gigantesca coppa e la lesena intarsiata. 
 
Successivamente il progetto museale coinvolgerà l'intero sistema di corridoi radiali e sottoscala monumentali come spazi espositivi, con l'approfondimento della sezione sulla vita quotidiana al Colosseo nel Medioevo.

Data di ultima verifica: 03/10/16 09:18