060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Gli architetti di Zevi. Storia e controstoria dell’architettura italiana 1944-2000
Data: da 25/04/18 a 23/09/18

Orario

Dal 25 aprile al 23 settembre 2018
Mar-dom ore 11.00-19.00
Sabato ore 11.00-22.00
Chiuso lunedì, 1 maggio

La biglietteria chiude sempre un'ora prima

L'ingresso alle mostre temporanee del museo rimane a tariffazione ordinaria anche la prima domenica del mese. In questa occasione rimane ad ingresso gratuito solo la Collezione permanente del Museo presente al piano terra.
------------------------------------

Sabato 19 maggio 2018, per la Notte dei Musei, apertura straordinaria serale dalle ore 20.00 alle 01.00 con ultimo ingresso alle 24.00 e biglietto di € 1,00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Guido Reni, 4A
Zona: Quartiere Flaminio (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Presso Galleria 2 del MAXXI

Informazioni

Agosto 2018: per tutto il mese ingresso € 7,00
_________________________________________

Intero: € 12,00
 
Ridotto:
€ 8,00 per tutti i minori di 30 anni; per gruppi a partire da 15 persone e categorie convenzionate; giornalisti iscritti all’albo con tessera di riconoscimento valida; tesserati FAI – Fondo Ambiente Italiano; possessori Carta Civita; possessori biglietto d’ingresso Museo Ebraico di Roma

Ridotto: € 4,00 a studente (oltre i 14 anni) per gruppi classe (scuole secondarie di secondo grado) che acquistano le attività educative;

48 ore: € 15 valido per due ingressi in due giorni consecutivi;

Gratuito:  minori di 14 anni, disabili che necessitano di accompagnatore, accompagnatore del disabile, dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, accompagnatori e guide turistiche Regione Lazio, 1 insegnante ogni 10 studenti, membri ICOM, soci AMACI, giornalisti accreditati, possessori della membership card del MAXXI, studenti universitari di Arte e Architettura (dal martedì al venerdì)*

*L’ingresso gratuito è consentito:
– ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea.
– agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento.
– ai docenti ed agli studenti delle accademie di belle arti o di corrispondenti istituti appartenenti all’Unione Europea.
Il biglietto gratuito è rilasciato agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso.
– per motivi di studio, ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta.

Convenzionato con

Roma Pass
Cosa offre:

Roma Pass: biglietto gratuito se uno dei primi due ingressi/ridotto dal terzo ingresso in poi

Contatti

Telefono: info +39 06 3201954 (mar-dom 10-18)
Telefono: +39 06 3207230 info ristorante MAXXI21
Email: edumaxxi@fondazionemaxxi.it (didattica)
Hashtag: #GliArchitettiDiZevi
Hashtag: #GliArchitettiDiZevi

Descrizione

In occasione del centenario della nascita di Bruno Zevi, il MAXXI dedica una mostra realizzata in collaborazione con la Fondazione Bruno Zevi, al grande storico, docente, critico, politico e progettista e a quell’architettura italiana moderna e contemporanea che ha sostenuto e promosso con il suo lavoro.

Attraverso disegni, plastici e materiali visivi la mostra vuole rendere più chiaro il ruolo fondamentale che ha avuto Zevi nel dibattito architettonico nazionale del dopoguerra, evidenziando l’importanza del rapporto tra Architettura e politica attiva.

Maurizio Sacripanti, Luigi Pellegrin, Franco Albini, Giovanni Michelucci, Mario Ridolfi, Carlo Mollino sono soltanto alcuni dei 35 architetti in mostra, i cui progetti, pubblicati e sostenuti da Zevi, hanno accompagnato il suo percorso in oltre 50 anni di attività critica e militante.

La mostra rappresenta sia un punto di vista inedito sull’architettura italiana dal dopoguerra alla fine del XX secolo, capace di “riscoprire” progettisti di straordinaria creatività, sia l’occasione per dare spazio alla grande produzione critica e saggistica di Zevi, alla sua passione politica e sociale, alla sua presenza nella storia civile del paese.

A cura di Pippo Ciorra, Jean-Louis Cohen

Parole chiave

Data di ultima verifica: 14/09/18 16:51