060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Felice Bernabei. Gocce di memorie private
Data: da 09/09/21 a 10/10/21

Orario

Dal 9 settembre al 10 ottobre 2021

La mostra è aperta dal martedì alla domenica negli orari di apertura del Museo

Martedì-Domenica
Ore 9.00-20.00 (ultimo ingresso ore 19.00, chiusura sale espositive ore 19.30)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazzale di Villa Giulia, 9
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

L'ingresso è compreso nel costo del biglietto ed è consentito nel rispetto delle misure di prevenzione anticovid-19. Obbligo del Green Pass corredato da un valido documento di riconoscimento.

Contatti

Telefono: 06 3226571 - 06 3201706 - 06 3201951
Sito web: www.museoetru.it

Descrizione

A Felice Barnabei, fondatore del Museo di Villa Giulia (1889), è dedicata questa mostra curata da Maria Paola Guidobaldi e alla cui progettazione hanno contribuito Antonietta Simonelli, Miriam Lamonaca, Vittoria Lecce e Angela Laganà.

Un primo assaggio, e perciò “gocce”, in questo caso di “memorie private”, donate in anni recenti al nostro museo dai suoi generosi discendenti, in attesa delle celebrazioni per il centenario della morte, il 29 ottobre 2022.
Sorprendenti disegni autografi realizzati da Barnabei in giovanissima età (donati dalla famiglia Fiegna e restaurati da Barbara Costantini) e la sua collezione archeologica (donata da Roberta Nicoli Barnabei e restaurata da Miriam Lamonaca e Irene Cristofari) vengono per la prima volta esposti al pubblico nella Sala dei Sette Colli dal 9 settembre al 10 ottobre 2021.
Completano l’esposizione una singolare caricatura di Felice Barnabei, realizzata in ceramica e a forma di salvadanaio, alcune foto di famiglia, prestate per l’occasione rispettivamente dai pronipoti Peppino Scarselli e Alfredo Celli e due pannelli dipinti da artisti generosi, Giampiero Abate e Bianca Maria Scrugli (albero genealogico della famiglia Barnabei) e Giancarlo Bucci (veduta di Castelli), che hanno in tal modo voluto omaggiare, da artisti, il fondatore del Museo e le sue inattese qualità disegnative che l’esposizione per la prima volta disvela.
Un video realizzato da Mauro Benedetti presenta in modo suggestivo tutte le opere donate e i documenti fotografici messi a disposizione da Alfredo Celli.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 09/09/21 11:05