060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Comunione col fuoco, il segno della poesia
Data: da 25/11/21 a 11/12/21

Orario

Inaugurazione giovedì 25 novembre 2021
dalle ore 17.00 alle 21.00

Aperta fino all’11 dicembre, tutti i giorni dalle ore 16.00 alle 20.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Antonio Canova, 22
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Per l’ingresso è necessario presentare il Green pass

Contatti

Telefono: 06 3202845
Sito web: www.canova22.com

Descrizione

Comunione col fuoco
Il segno della poesia

Dai versi di Luciana Frezza alle opere grafiche di Maria Pina Bentivenga, Elisabetta Diamanti e Natalia Lombardo

Comunione col fuoco è la rappresentazione ideale e plastica della relazione che si è accesa fra le tre artiste Maria Pina Bentivenga, Elisabetta Diamanti e Natalia Lombardo, i versi della poetessa Luciana Frezza e lo spazio, circolare e intimo, della Antica Fornace del Canova, nel quale il grande scultore cuoceva i suoi bozzetti in terracotta.
Il fuoco è dunque presente nella memoria del luogo, nei mattoni rossi o nello sfiatatoio alla sommità, ma è anche la fiamma poetica che ha mosso l’esistenza di Luciana Frezza, tanto da chiamare così una delle sue prime raccolte di versi sul finire degli anni ‘40, quando era poco più che ventenne.
E un filo rosso fuoco percorre anche l’installazione realizzata insieme dalle tre artiste con i pannelli di carta da acquarello lunghi quasi cinque metri. Grandi stendardi che si srotolano dall’alto in una festosa manifestazione creativa, idealmente esposti al vento come in un’antica cerimonia orientale. Qui segno e parola si uniscono, appunto, in una comunione, perché ogni artista ha scelto una o più poesie di Luciana Frezza a cui ispirarsi.
Così i versi, che siano fluide strofe ricomposte nell’opera, frammentati nel ritmo metrico o scomposti in lettere danzanti sul campo visivo, hanno preso per mano le tre artiste, o viceversa, lasciando sulla carta un segno personalissimo in ogni lavoro. Anche la tecnica prevede l’unione fra diversi linguaggi, dalla libertà della china alla meditativa incisione stampata su carta giapponese, dal collage all’acquarello, dalla penna al graffio.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 19/11/21 09:58