060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Biophilia
Data: da 20/11/21 a 26/11/21

Orario

Dal 20 al 26 novembre 2021

Sabato 20 novembre ore 18.00
Dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.30
Domenica solo su appuntamento

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via di Santa Maria in Monticelli, 66
Zona: Rione Regola (Campo de' Fiori-Piazza Farnese) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito

Contatti

Telefono: 06 9360201
Sito web: www.artgap.it
Email: gap@artgap.it

Descrizione

Biophilia

di Redouane Benzemmouri

a cura di Federica Fabrizi

Il titolo della mostra richiama la teoria del biologo statunitense Edward Wilson circa il rapporto uomo – natura: è possibile che tale connessione sia andata perduta completamente?
L’attenzione è focalizzata sugli elementi naturali i quali, ci ricordano l’importanza di una natura spesso dimenticata, seppur perennemente presente. L’intento dell’artista è far sentire la bellezza che ci circonda e il ruolo che la natura ricopre nelle nostre vite, al fine di recuperare il contatto sinestesico con Madre Natura, la quale rappresenta la migliore medicina per l’anima, il corpo e la mente, dell’uomo contemporaneo. Tale considerazione, divenuta il fine ultimo della mostra, trova fondamento nella teoria sostenuta dal biologo statunitense Edward Wilson, secondo cui l’uomo ha una predisposizione genetica nell’amare la natura interconnettendosi con essa. In una parola? BIOPHILIA.

Benzemmouri, artista multidisciplinare, nelle sue opere mira a trasformare la sua visione di paesaggi ispirati al mare, alle colline, alle montagne ecc. Nei suoi lavori riesce a restituire una scena in cui possiamo percepire una massa permanente e un’atmosfera fugace. Gli elementi concettuali che sono alla base delle sue creazioni artistiche sono l’esposizione e le qualità effimere. Benzemmouri, usa tinture acriliche, acquarellate, oleose e in polvere su tela, carta o stoffa. Nelle sue opere si celano anche messaggi cosmici che toccano l’osservatore cercando di riattivare la sua relazione con la natura, arricchita dalla fluidità cromatica del bianco, verde, blu, grigio e nero, creando un mondo d’illusoria illuminazione. L’artista nelle sue opere pittoriche vuole esprimere le sue riflessioni, le sue emozioni, i suoi ricordi personali e, soprattutto, le risposte inconsce che erano inevitabilmente lì.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 17/11/21 14:15