060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Manifestazioni » Roma Victrix. Vivere e far rivivere la storia
Data: da 17/10/15 a 18/10/15

Orario

Sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015
sabato dalle 10.00 alle 17.00 e domenica dalle 10.00 alle 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Appia Antica, 153
Zona: Quartiere Appio Pignatelli (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Ingresso libero e gratuito

Associazione Ars in Urbe
Tel. 329 9740531
E-mail:    segreteria.arsinurbe@gmail.com
Sito:    http://arsinurbe.blogspot.it

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: 0039 060608 tutti i giorni 9.00-19.00
Email: eventi.aziendali@zetema.it per eventi aziendali privati

Descrizione

Nell’area archeologica della Villa di Massenzio cittadini e turisti potranno immaginare com’era la vita nella Roma antica.
Vivere e far rivivere la storia. Un grande contenitore di storia e didattica legate insieme da alcuni momenti di rievocazione storica di grande spessore, con recite in latino e greco antico per trasmettere al pubblico, oltre alla suggestione delle immagini, anche quella dei suoni.

Per tutta la giornata, sin dall’apertura, il visitatore potrà scoprire i segreti del trucco femminile nell’antica Roma, nell’apposita area didattica, ma anche sbirciare nella tenda del chirurgo dove ci sarà in esposizione la più vasta collezione al mondo di strumenti chirurgici ricostruiti secondo i reperti di Rimini e Pompei. Si potrà visitare l’area dei tessuti e scoprire come erano filati, come erano utilizzati i telai, quali tessuti erano maggiormente usati e in che modo. Oltre a queste, saranno numerose le aree didattiche messe a disposizione del pubblico dalle associazioni culturali – tra cui molte romane e alcune con sede nel nord Italia – che hanno aderito al progetto.
Non mancherà l’esercito romano, con un accampamento formato da moltissime tende, dove troveranno posto non solo i classici legionari imperiali presenti a molti eventi di rievocazione, ma anche quelli meno conosciuti: i legionari punici di Scipione l’Africano Maggiore o quelli tardo-repubblicani e cesariani o ancora quelli del tardo-impero, semisconosciuti ai più. Tra le tende storiche si potranno ammirare anche quelle in cuoio, rarità nella rievocazione storica. Nel campo si potrà assistere a scene di vita quotidiana, spiegazioni degli armamenti, esercitazioni, dimostrazioni e all’allestimento di quattro macchine da guerra romane fedelmente ricostruite e funzionanti.
Ci sarà spazio anche per la religione, con la ricostruzione di un Tempio di Vesta in cui rievocatrici esperte di religione romana racconteranno i riti riservati alla dea Vesta e le figure a essa legate, le Vestali.
Saranno due gli spettacoli dei gladiatori: uno offerto dalla storica Scuola di Gladiatura di Roma “LVDVS MAGNVS” e l’altro dai neo-vincitori della competizione tra scuole gladiatorie italiane, i gladiatori di Macerata del LVDVS PICENVS. I gruppi coinvolti sono tra i migliori in Italia, con alle spalle continue collaborazioni ai documentari di Ulisse di Alberto Angela e di tv internazionali leader nel settore documentaristico come History Channel e The National Geographic Channel. Molti gruppi sono membri del CERS ITALIA, il Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche.
L’evento, dunque, si propone di far fare ai visitatori un tuffo nel passato, non solo grazie agli allestimenti filologici ma anche al contesto archeologico in cui si inserisce. Sarà presente un nutrito staff di archeologi ed esperti che fanno parte del Comitato Scientifico, disponibili per tutta la durata dell’evento anche per chiarimenti e approfondimenti.

Parole chiave