060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Manifestazioni » No Frame Portrait
Data: da 27/11/21 a 28/11/21

Orario

dal 28 al 28 novembre 2021

sabato 27 novembre dalle ore 16.00 alle 20.00
domenica 28 dalle 10.00 alle 20.00

Spazio Fontanella

Indirizzo

Indirizzo: Via del Banco di Santo Spirito, 42
Zona: Rione Ponte (Via Coronari-Ponte Vittorio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
presso lo Spazio Fontanella

Informazioni

Ingresso gratuito con obbligo di prenotazione: https://bit.ly/2Z76aH8).

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito, Prenotazione obbligatoria

Descrizione

Dipingere un volto con i colori del suono, creare per ogni partecipante un ritratto musicale personale, inedito e unico

Arriva a Roma No Frame Portrait, l’intensa performance itinerante di Dodicianni, in programma sabato 27 e domenica 28 novembre allo Spazio Fontanella.
Prodotta da Nevada Inc. e Illmatic Film Group e ispirata a performance di artisti come Marina Abramović e Maurizio Cattelan, No Frame Portrait è stata ideata dal musicista e artista partendo dalla volontà di utilizzare un linguaggio potente e universale capace di andare oltre i compromessi, i confini e le barriere che popolano la società moderna, che sembra spesso spendere più energie per separare persone, idee e popoli piuttosto che per unirli, comprenderli, entrarvi in autentica e profonda connessione.
Due sedie, due persone e solo la musica a fare da canale, e da collante, per connettersi e raccontarsi: questa è l’essenza di No Frame Portrait, un’esperienza forte e diretta che in passato si è già tenuta in città come Berlino, Milano, Bologna e Bolzano, e ha portato anche alla nascita di un omonimo album di piano solo.
Fare musica è prima di tutto provare a raccontare e comunicare con un pubblico, grande o piccolo che sia. Racconta Dodicianni. Con questa performance ho cercato togliere ulteriori elementi e quindi barriere tra me e le persone: solamente io, loro e un unico mezzo di comunicazione, la musica.
Ed è così che l’artista, senza alcuno scambio verbale, realizzerà per ogni persona un vero e proprio ritratto musicale, una piccola composizione al pianoforte che le verrà poi donata. Incontri singoli e intensi, dove a parlare saranno soltanto le sensazioni, gli sguardi, il linguaggio del corpo. Al termine, a ogni partecipante verrà inoltre scattata una fotografia da Fabio Germinario, per catturare le emozioni sui loro volti immediatamente dopo la sessione con l’artista.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 26/11/21 13:07