060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Manifestazioni » Lungo Il Tevere... Roma
Data: da 10/06/11 a 28/08/11

Orario

dalle 19.00 alle 02.00 tutti i giorni

Informazioni

Gratuito

Contatti

Descrizione

La manifestazione romana, con ingresso gratuito molla gli ormeggi e parte!
Come ogni anno cultura, musica, spettacolo, gastronomia e la novità il villaggio dello sport per tutti. Il Tevere prende vita. Come ogni anno, da nove anni, tutte le estati, ogni notte per ottanta giorni, il fiume dei romani si accende e si anima e il suo scorrere lento diventa un flusso continuo di attività, in ogni sua forma. E per la decima edizione, l'Associazione culturale e sportiva Vela d'Oro ha voluto completare la grande offerta di intrattenimento realizzando anche un villaggio dello sport.

La manifestazione più partecipata dell’Estate Romana - patrocinata da Roma Capitale, da Provincia, Regione e dal Municipio I - che dal 10 giugno al 28 agosto, lungo i milleseicento metri di banchina che portano da Ponte Sisto a Porta Portese, allieterà le serate di tanti romani (15.000 le presenze medie a sera, dicono le statistiche del passato) continuerà ad essere il punto di riferimento estivo per lo svago culturale della città grazie alla sua semplice formula di accesso libero, gratuito a tutta la serie di appuntamenti tra teatro, cinema, cabaret, libri, letture, cinema, musica arte, vintage, spettacolo, fotografia senza per questo trascurare l’anima ludica delle famiglie, dei giovani, delle persone di tutte le età che affollano le banchine con 60 stand commerciali, 11 punti ristoro tra ristoranti e wine bar per tutti i gusti. Una citazione particolare per il “Fonclea”, il mitico locale di musica dal vivo, anche quest’anno trasloca letteralmente sul Tevere e propone tutto il suo programma estivo sotto le stelle.

Ma l’autentica novità de “Lungo Il Tevere... Roma” è lo sport. Un segnale importante per Roma Capitale, l’amministrazione cittadina che proprio attorno alla riqualificazione del “biondo Tevere” ha costruito il fantastico progetto che somiglia tanto al sogno di ospitare l’Olimpiade del 2020. E proprio inseguendo un sogno, il sogno di tutti i romani e non solo, che La Vela d’Oro ha voluto portare sulle banchine del Tevere la filosofia più popolare dello sport, quella da strada, quella aperta a tutti. E così accanto alle sponde verrà realizzato un piccolo grande impianto polifunzionale dove si potrà giocare nella versione street di molte specialità: basket, volley, tennis e soccer. Così, il pubblico che fa shopping, mangia e assiste alla rassegna dei “corti”, alla presentazione di un libro o di una mostra può anche fare un po’ di movimento, giocando.

EVENTI SPECIALI – Sempre in tema di ricorrenze, a 100 anni della Giornata della Donna, le banchine del Tevere celebreranno Ecclesiazuse, appuntamenti culturali e di spettacolo al femminile. I 150 anni dell'Unità d'Italia verranno infine ricordati attraverso "Discorso su una memoria comune" in collaborazione con il Circolo Gianni Bosio e "Cari Amici Vicini e Lontani" una mostra fotografica e di reperti d'epoca per ricordare i 90 anni dall'inizio delle trasmissioni radiofoniche della Eri, poi Rai.

ANIME - “Lungo Il Tevere...Roma” abbraccia il cuore di Roma, la sua anima più viva, quella popolare, ricca di tradizione, storia, cultura e semplicità. Per questo, nel suo sviluppo lungo le banchine la manifestazione racchiude e offre le tre anime della Città Eterna. Il cuore è quello culturale, perchè di cultura Roma è pervasa ogni metro, ogni angolo. Una cultura antica ma anche moderna che si esprime in varie forme, mescolandosi in una contaminazione totale che contagia il visitatore. Poi c’è l’anima disincantata della Roma che ricerca il piacere e il divertimento assoluti da godere in libertà e infine c’è quella che dal disincanto passa alla soddisfazione del bene primario, cioè l’appetito con ogni genere di offerta gastronomica. Ma andiamo per ordine.

CULTURA - Nuovo spazio unificato dedicato agli spettacoli e alle performance culturali è il “Teatro a Ripa” nei pressi di Ponte Palatino.
Molteplice l'offerta, si comincia con la 4ª edizione de “l’Altro Corto”, la rassegna del lunedì dedicata al cinema Internazionale e riservata ai cortometraggi (300 quelli in concorso, massima durata 15'), organizzata dall’Associazione Punto Com, presidente di giuria la regista Lina Wertmuller.
Dal cinema ai libri: “LiT d’autore” è la denominazione degli incontri letterari organizzati dalla libreria Amore e Psiche “sotto le stelle” ogni mercoledì. Tra le presenze illustri, quella di Don Pasta, il cuoco-poeta, gastro filosofo che interpreta con il suo stile originale “Wine Sound System” un progetto multimediale in cui si fondono cucina, musica e racconto popolare.
Sempre in tema di libri, l’8 luglio “prima” assoluta del libro di Maria Sole Tognazzi, figlia dell’indimenticato Ugo, al quale è dedicato “Ritratto di mio padre” da cui è stato tratto un film documentario con lo stesso titolo (musiche di Sergio Cammariere). Si prosegue poi con Ascanio Celestini il 13 luglio, con la presentazione di “Io cammino in fila indiana”. E ancora Marco Presta, autore e conduttore per Radio Rai Due, con l'ironico “Un calcio in bocca fa miracoli” per la serata del 27 luglio.
Grande attesa anche per la Scuola Romana dei Fumetti che ogni giovedì darà sfogo alla fantasia delle sue matite con lezioni, mostre, tanta satira e gli immancabili Comics.
Per completare la poliedrica offerta culturale de “Lungo Il Tevere...Roma, non può mancare la presenza dell’anima popolare romana. Da una parte il Circolo Gianni Bosio all’aperto, con le sue proposte di musica etnica, popolare e d’autore, anche emergenti; il cabaret e il teatro comico con “Ho comprato i salamini e me ne vanto...“, senza dimenticare le “Achilleidi” ispirate all’Iliade. Dall’altra il Ponentino Trio che con la sua “Ruma” farà divertire tutti con i suoi racconti in musica, nella perfetta accezione di cantastorie moderni, ispirandosi alla tradizione del Trilussa e del Belli.
Segnaliamo ancora, il tour virtuale “I grandi che fecero Roma” una serie di appuntamenti realizzati dall’Associazione Mirabilia Urbis per far conoscere meglio a tutti Roma e la sua storia.

FONCLEA – Grande musica sulle sponde del Tevere: la storica attività del locale di via Crescenzio, conserva anche nella sua versione estiva, la qualità delle sue proposte musicali tra cover delle band più famose e concerti live che fanno scatenare tutti gli appassionati.

STREET ART - Tra le novità della stagione l'ingresso della neonata galleria del Pigneto, Laszlo Biro - laboratorio spazio espositivo dove si svolgeranno attività di promozione artistica e culturale, con un'attenzione specifica per la street e urban art. Primo originale appuntamento, con il Colla Poster Show, una mostra dei sette tra i più versatili poster artists.

MODA - L'altra novità del decennale di Lungo Il Tevere...Roma, oltre lo sport è la moda. Officina Moda e Dintorni presenta il concorso “Miss Sweet Size” aperto a tutte le donne dalla taglia 42 alla 48, aspiranti modelle che esprimono femminilità e salute in totale naturalezza. E' il primo reality della moda itinerante, un progetto patrocinato da Roma Capitale, che ha come madrina la splendida Nike Rivelli.

ARTIGIANATO - Per non farsi mancare nulla, “Lungo Il Tevere...Roma” ha riservato anche uno spazio molto interessante all’artigianato con una nutrita rappresentanza di tutti quei lavori che resistono imperterriti alla modernità che avanza. Un nutrito gruppo di fedelissimi delle tradizione artigianale di Roma, porterà infatti sulle sponde del Tevere tutte quelle attività misconosciute ma ancora utilissime che ci hanno tramandato i nostri nonni e che sarebbe davvero delittuoso vederli svanire nell’oblio delle epoche.

GASTRONOMIA - Tra le tante proposte gastronomiche che offre “Lungo Il Tevere...Roma” (in tutto sono undici i punti di ristoro), meritano una citazione “Nannì“, la pizzeria a taglio, la “Fraschetta” cucina tipica di Ariccia con prodotti provenienti dalla nostra Regione e l’ormai famoso “La Paranza” per la sua appetitosa frittura di pesce da asporto, invenzione di Francesco uno degli chef de “La Prova del Cuoco” programma tv di Antonella Clerici. New entry, “Oblò di Paola” ristorante con salotto vintage e romantica spiaggetta lungo il fiume dove il conto si paga pesando il piatto.

Parole chiave