060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Manifestazioni » IX Edizione di ProCult, Romania Film Fest “Sulla cresta dell’onda”
Data: da 06/06/19 a 09/06/19

Orario

dal 6 al 9 giugno 2019

Giovedì 6 giugno alle 18.30 - Accademia di Romania 
“Octav” di Serge Ioan Celebidachi 

Venerdì 7 giugno alle 16.30 - Casa del Cinema 
“La Romania indomita” di Thomas Barton-Humphreys
Venerdì 7 giugno alle 18.30  - Casa del Cinema 
“Scendiamo alla prossima”, lungometraggio di Tedy Necula
Venerdì 7 giugno alle 20.15 - Casa del Cinema 
“Un passo dietro ai serafini” di Daniel Sandu

Sabato 8 giugno alle 12.00 - Accademia di Romania
“La famiglia Moromete”
Sabato 8 giugno alle 16.30 - Casa del Cinema
“Charleston” di Andrei Cretulescu
Sabato 8 giugno alle 18.30 - Casa del Cinema
“La famiglia Moromete II”
Alle 20:30, al termine de “La famiglia Moromete II”, il regista Stere Gulea e l’attore Horaţiu Mălăele – introdotti dall’attore Marius Bizau – incontreranno il pubblico.
Sabato 8 giugno alle 21.30  - Casa del Cinema
“Il segreto della felicità” di Vlad Zamfirescu
 
Domenica 9 giugno alla Casa del Cinema
Dalle 15.30 quattro cortometraggi:
“Tutto è molto lontano” di Emanuel Pârvu
“Miss Sueño” di Radu Potcoavã
“Gli anni del sabato sera” di Dragos Buliga
“Il regalo di Natale”
Chiude il ciclo dei cortometraggi l’incontro con l’attore Adrian Vancica presentato dal collega Marius Bizau.

Alle 17.30 
“Storia di un perdigiorno” di Paul Negoescu

Alle 19.30
“6.9 della scala Richter” di Nae Caranfil.
Il regista Nae Caranfil, presente in sala, al termine della proiezione risponderà alle domande del pubblico.
 

Ospitato in

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti

Contatti

Descrizione

Quattordici proiezioni in lingua originale – con sottotitoli in italiano e ingresso gratuito – che guideranno lo spettatore alla scoperta dell’universo creativo romeno proseguendo il dialogo multiculturale a livello europeo e narrando gli aspetti sociali, ambientali e politici di questa fervente cultura. Denominatore comune dei film presenti alla nona edizione del Festival è lo scorrere del tempo vissuto dall’animo umano che trasforma il passato in ricordo, il futuro in attesa, il presente in intuizione: la Storia collettiva e le piccole storie individuali sembrano prendere forma unicamente in funzione dei sogni, delle speranze, della felicità e della malinconia di chi le vive, diventando misura transitoria e soggettiva dell’esistenza umana.
 

Parole chiave

Data di ultima verifica: 03/06/19 12:22