060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Incontri » ARTE E STORIA. ALLA SCOPERTA DEL VERDE DI ROMA: dalle ville nobiliari ai giardini per il popolo
Data: da 15/10/15 a 17/12/15

Orario

15 ottobre, 19 novembre e 17 dicembre 2015 ore 17.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Lazzaro Spallanzani, 5
Zona: Quartiere Nomentano (Roma nord)
Presso il Teatro di Villa Torlonia

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Contatti

Telefono: 0039 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00 - 06 4404768

Descrizione

Il Teatro di Villa Torlonia, parte di un complesso residenziale dalla storia particolarmente significativa e stratificata, recuperato di recente all'uso pubblico, è la sede ideale per un itinerario a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali alla scoperta del patrimonio di Roma nel settore delle ville e dei giardini. Un patrimonio ricchissimo che comprende tipologie molto diverse: accanto alle paludate residenze nobiliari con secoli alle spalle, divenute pubbliche in tempi relativamente recenti, vi sono giardini creati nel secolo scorso per tutti, per le nuove classi borghesi che rivendicavano il loro diritto allo svago.
La scoperta di questo patrimonio prevede una serie di conferenze gratuite, che si terranno appunto nel Teatro, con esperti del settore, funzionari della Sovrintendenza capitolina ed esterni, che condurranno il pubblico in un affascinante percorso tra arte e natura, mettendo in luce aspetti inediti o poco noti di committenti e artisti.

La prima serie di conferenze è dedicata a Villa Torlonia, per permettere di scoprire e apprezzare un complesso che conserva testimonianze riconducibili a due millenni di storia, dalle catacombe ebraiche e dalle tombe romane del I secolo d.C. ai bunker fatti realizzare da Mussolini durante la II guerra mondiale. Un posto centrale è dedicato all'opera della famiglia Torlonia, commercianti assurti in meno di un secolo al ruolo di principi, spregiudicati imprenditori ma anche mecenati e committenti di opere d'arte, legati ad artisti come Antonio Canova e Berthel Thorvaldsen, protagonisti della mondanità romana che trovava scenari favolosi nelle feste organizzate nella Villa di via Nomentana. La lussuosa residenza è divenuta nel 1978 proprietà del Comune di Roma e, dopo un impegnativo restauro, luoghi riservati ed esclusivi offrono ora servizi per la città, in un sistema integrato tra cultura, divertimento, natura e ristoro.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 24/09/15 09:54