060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Incontri » Appuntamenti di ottobre 2019 alla Casa della Memoria e delle Storia
Data: da 15/10/19 a 28/10/19

Orario

Martedì 15 ottobre 2019 ore 15.00
Mercoledì 16 ottobre 2019 ore 10.30 e ore 18.00
Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 17.00
Lunedì 21 ottobre 2019 alle ore 17.00
Mercoledì 23 ottobre 2019 alle ore 17.30
Giovedì 24 ottobre 2019 alle ore 15.00
Lunedì 28 ottobre 2019 alle ore 17.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via di San Francesco di Sales, 5
Zona: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: +39 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00) - 06 6876543

Descrizione

Martedì 15 ottobre 2019 alle ore 15.00 -18.00
Nell’ambito del corso di formazione per docenti e non La vittoria mutilata organizzato dall’IRSIFAR in collaborazione con il professore Costantino Di Sante, è in programma l’incontro Il ritorno dei reduci e il trionfo dell'ideologia.
Sono presenti Alessandra Staderini-storica con l’intervento  Il Dopoguerra e la situazione economica e Agostino Bistarelli -responsabile sezione didattica Irsifar con l’intervento Le nuove forme della politica.
Iniziativa a cura di IRSIFAR

Mercoledì 16 ottobre 2019 ore 10.30
Proiezione del film documentario La razzia
.
Roma, 16 ottobre 1943 di Ruggero Gabbai scritto da Marcello Pezzetti e Liliana Picciotto prodotto da Forma International e Fondazione Museo della Shoah (2019). Quel 16 ottobre del ‘43 era sabato ed erano le 7 della mattina. Per i nazisti, l’occasione programmata per sorprenderli nelle loro case. I soldati di kappler si dirigono agli indirizzi forniti dall’ufficio fascista Demografia e Razza. Uomini, donne e bambini, anziani, ammalati, perfino neonati: tutti vengono caricati a forza sul camion e portati al Collegio Militare di Via della Lungara: a poca distanza da S. Pietro. Dopo due giorni li spostano alla stazione Tiburtina per caricarli su 18 carri bestiame: destinazione Auschwitz. Erano 1022 persone, tornarono in 16, di cui una sola donna.                             
Iniziativa a cura delle Associazioni della Casa della Memoria e della Storia

Mercoledì 16 ottobre 2019 ore 18.00
Presentazione/spettacolo del libro Filastrocche della nera luce.
Cronache dalla Shoah
di Giuseppe Manfridi (La Mongolfiera, 2019).
Incontro performativo con letture di Giuseppe Manfridi, Lorenzo Macrì e Evelina Meghnagi. Partecipano Claudio Giovanardi e Manuel de Taffè.
Iniziativa a cura di La mongolfiera edizioni in collaborazione con Biblioteche di Roma e ANED

Giovedì 17 ottobre 2019 alle ore 17.00
Presentazione del libro di Teresa Noce Ma domani farà giorno, prefazione di Graziella Falconi. (Harpo Edizioni, 2019).
Pagine che, nella narrazione di Teresa Noce - partigiana, combattente nella Guerra Civile di Spagna, deportata, deputata all’Assemblea Costituente - nota con il nome da clandestina di ‘Estella’ - si aprono con queste parole: “Una nebbia umida e appiccicaticcia scende sulla grande città. Passano rari gli autobus, carichi di gente. Non c’è più benzina per i francesi. Ma i pesanti autocarri tedeschi rombano da padroni sull’asfalto parigino”.
Sono presenti: Valeria Fedeli -Senatrice, Carlo Ghezzi- Fondazione di Vittorio, Graziella Falconi -giornalista e Franco Ottaviano-storico.
Iniziativa a cura di Harpo edizioni

Lunedì 21 ottobre 2019 alle ore 17.00
Convegno Comunismo e nazismo: tutta un’altra storia.
Riflessioni dopo la risoluzione UE
Il 19 settembre 2019, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione sull'importanza della memoria europea per il futuro dell'Europa (2019/2819). Il testo interroga tanto la sfera politica quanto quella storica e, visti i contraddittori e incongruenti contenuti del documento, pone la necessità di discutere il tema centrale del rapporto tra passato e presente. Il testo ha aperto un’accesa discussione. Sono richiamati fatti e vicende che hanno segnato la storia dell’Europa e quella di milioni di suoi cittadini ed in questa cornice vengono definiti nessi causali con l’inizio della Seconda Guerra Mondiale, formulando giudizi definitivi sul ruolo e sul rapporto tra comunismo e nazismo. Ne discutono: Davide Conti-storico; Giuseppe Filippetta-giurista; Massimiliano Smeriglio- deputato parlamentare europeo
Iniziativa a cura di ANPPIA

Mercoledì 23 ottobre 2019 alle ore 17.30      
Presentazione del libro di Dino Piazza Giorni migliori verranno per me e la patria.
Il racconto di un “ragazzo del '99” sul Grappa, a cura di Elena Piazza (Gaspari Editore, 2018). L’avventura di un diciottenne romano sui fronti di Asiago e del Grappa. Il volume è la raccolta delle sue lettere e del diario di guerra. Descrive inoltre la personalità pittorica e artistica che Dino Piazza sviluppo durante tutta la sua vita.
Intervengono: Paolo Gaspari-editore e storico, Alessandra Staderini-storica, Francesca Romana Cavallo-storica dell’arte, Alberto Buttaglieri-periodico L’Eco della Scuola Nuova-FNISM, Valerio Bruni- Vicepresidente ANPI di Roma, Alessandro Federici-presidente Associazione Nazionale Alpini Sezione di Roma.

E’ presente la figlia dell’autore Elena Piazza-pedagogista. Modera Anna Maria Casavola- rivista “Noi dei Lager”.
Iniziativa a cura di ANPI, ANEI e Biblioteche di Roma

Giovedì 24 ottobre 2019 alle ore 15.00
Nell’ambito del corso di formazione per docenti e non La vittoria mutilata organizzato dall’IRSIFAR in collaborazione con il professore Costantino Di Sante, è in programma l’incontro Combattentismo e Dannunzianesimo.
Sono presenti Giovanni Sabbatucci-La Sapienza Università di Roma con l’intervento Il movimento politico degli ex combattenti Joel Valifuoco-docente ricercatore con l’intervento D’Annunzio e la Reggenza italiana del Carnaro.
Iniziativa a cura di IRSIFAR

Lunedì 28 ottobre 2019 alle ore 17.30
Presentazione del libro di Lelio La Porta Marx volpe o riccio?
(Editori Riuniti, 2018).
A partire dalla biografia del filosofo di Treviri si vuole riflettere intorno all’abbandono del lascito marxiano da parte di quanti si sono “convertiti” al liberalismo ritenendolo l’orizzonte ultimo e definitivo dell’umanità proponendo la sua alternativa al liberalismo. Marx fu riccio o volpe? Ne discutono con l’autore Orlando Franceschelli -filosofo e saggista, Stefano Petrucciani-Università di Roma La Sapienza, coordina Gabriella Pandinu-Responsabile del Gruppo scuola dell’ANPI provinciale di Roma.
Iniziativa a cura di ANPI

Parole chiave

Data di ultima verifica: 17/10/19 14:22