060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Danza » Ula Sickle, Relay
Data: 18/04/20

Orario

Sabato 18 aprile ore 17.00 e ore 18.00 – 21.00

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Via Nazionale, 194
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso disabili: Via Piacenza, snc
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni +39 06 696271
Ingresso disabili: Via Milano, 13
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Sono disponibili sedie a rotelle per visitatori che ne fanno richiesta. Per informazioni +39 06 696271
Indirizzo: Via Milano, 9A
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso sala Cinema, Auditorium e ristorante Open Colonna

Informazioni

La partecipazione è inclusa nel biglietto d’ingresso.

Contatti

Telefono: info e prenotazioni +39 06 39967500 (Coopculture)
Telefono: 848 082408 (scuole)
Fax: +39 06 48941999

Descrizione

Ula Sickle, Relay

Ideazione, coreografia Ula Sickle. Sound concept & design Yann Leguay. 4 performer.
Produzione esecutiva Caravan Production.
Con il sostegno di Kunstenwerkplaats Pianofabriek & Nuit Blanche 2018.

Una bandiera nera fluttua nello spazio ester no e interno del museo. Il suo continuo
movimento e il battito del tessuto, che scuote l’aria, diventano coreografia e
colonna sonora. Presentato come un’unica, lunga azione continua, Relay trae ispirazione
dalle numerose proteste in atto in tutto il mondo e in particolare dalle manifestazioni
di massa polacche in difesa dei diritti delle donne, dette “proteste nere”. La bandiera
nera non può essere collegata a una battaglia particolare, si sottrae quindi a una facile
interpretazione. Con uno sguardo che attraversa i confini tra le discipline artistiche, la
coreografa polacca canadese Ula Sickle e un gruppo eterogeneo di artisti, si alternano
in un’affascinante staffetta di resistenza, accompagnati dall’artista del suono Yann Leguay.
I loro movimenti passano tra inerzia e speranza, resistenza e impotenza. Ogni interprete
si assume individualmente la responsabilità di far muovere la bandiera, ma è lo sforzo
collettivo richiesto che rende Relay un simbolo così potente.

Parole chiave

Nell'ambito di

Eventi e spettacoli › Mostre
Data: da 11/02/20 a 02/06/20
Data di ultima verifica: 11/02/20 09:55