060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Danza » DIMITRIS PAPAIOANNOU
Data: 30/01/22

Indirizzo

Indirizzo: Viale Pietro De Coubertin, 30
Zona: Quartiere Parioli (Roma nord)

Contatti

Descrizione

La Fondazione Musica per Roma, in occasione della ripartenza del Festival Equilibrio, è orgogliosa di instaurare una collaborazione con il Teatro di Roma - Teatro Nazionale nell'ambito di Grandi Pianure, per la co-realizzazione della prima apparizione romana del coreografo greco Dimitris Papaioannou.
Le tre repliche di Transverse Orientation saranno un’anteprima di Equilibrio 2022 (dal 12 al 26 febbraio) all’interno della stagione del Teatro di Roma.  Vincitore del premio Ubu 2020-2021 nella categoria miglior spettacolo straniero presentato in Italia, Dimitris Papaioannou, è sicuramente tra i maggiori protagonisti della scena internazionale; attraverso il suo talento coreografico e lo straordinario modo con cui concepisce le sue opere, ha crea un mondo unico, del tutto originale, in cui antichi miti sono evocati e visti attraverso una lente contemporanea. Il suo ultimo lavoro, Transverse Orientation, definito dal New York Times «un lungo atto di magia artistica creato davanti ai nostri occhi da interpreti superbamente precisi», o dalla stampa francese «un sogno ad occhi aperti di quasi due ore, tra bellezza sbalorditiva e mostruosità sublime», ha debuttato alla Lyon Dance Biennale e originariamente commissionato per l'apertura del Festival d'Avignone 2020 per la Cour d'honneur du Palais des papes. Viene presentato in molti contesti prestigiosi come il Théâtre de la Ville di Parigi e il Sadler's Wells di Londra e in Italia a Napoli (Campania Teatro Festival), Reggio Emilia (I Teatri) e Torino (Torinodanza).
In questo spettacolo l’intreccio tra la mitologia greca e la danza viene attraversato dall’evocazione di una poesia visionaria, proponendo così, in un’ininterrotta sovrapposizione, i grandi temi esistenziali che hanno attraversato la storia umana, a volte anche in modo inconsapevole.
Il risultato è un grande teatro, dove ogni spettatore viene accompagnato a individuare un proprio cammino all'interno di un ventaglio di valori universali.