060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Danza » Caravanserraglio
Data: 06/03/19

Orario

Mercoledì 6 marzo 2019 ore 21.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Bruno Cirino
Zona: Torre Angela (Roma est)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Angolo di Viale Duilio Cambellotti e Via Tor Bella Monaca

Informazioni

BIGLIETTI
intero 10,50 Euro
ridotto 8,50 Euro
giovani 7,00 Euro
invalidità 5,00 Euro
diversamente abili 2,50 Euro
prezzo speciale GIFT CARD 7,50 Euro

Info e prenotazioni 06 2010579
promozione@teatrotorbellamonaca.it

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Descrizione

Caravanserraglio

spettacolo scritto e diretto da Anna Maria Malgeri
con Anna Maria Malgeri, Elisa Figorilli, Elisabetta Leone, Elisar Kinj, Giulia Armeni, Lorella Broccoletti, Maria Gambelli, Maria Claudia Fidanza, Maria Grazia Pierucci, Marzia Bagnuoli, Melissa Smordoni, Mirella Paulon, Monica Sinibaldi, Paola Inches
e con Le Bluettes
gioielli e maschere di Vanessa Nicoli
realizzazione scenografie Franz Wieser
photographer Giulia Armeni
con la collaborazione di Angelo Reggiani

ArabianBlue Dance Company

È buio…pian piano si comincia ad intravedere il Caravanserraglio……è strano!
Un luogo senza tempo! Qui tempo e spazio non esistono per permettere a noi di essere noi stessi. E’ l’archetipo del luogo che può contenere chiunque in qualunque tempo…così varie popolazioni, provenienti da molti Universi, si incontrano…i Fondatori, i Guerrieri, i Magi e gli Extraterrestri. Popoli diversi si fondono e si conoscono nel Caravanserraglio. Qui ognuno porta dentro sé stesso, le sue abitudini…la sua maschera e si confronta con altri che, come lui, vengono da altri luoghi ed altri tempi…
Scherzano e giocano a chi è il migliore e, nel frattempo, si tolgono la maschera, restando nudi…perché solo l’IO, rompendo le barriere della separazione, può stare con l’altro. Insieme affrontano la Morte, che tanto fa paura, ma che non è altro che un’altra forma di Vita ..… un cambiamento di stato, che può voler dire un’altra vita. La differenza lascia il posto alla diversità e i popoli possono stare insieme pur nella loro specificità…e il Caravanserraglio viene lasciato vuoto, libero di ospitare altri popoli nel luogo senza tempo e senza spazio dove ognuno è sé stesso.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 21/02/19 12:26