060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Verde » Riserve e parchi naturali » Orto botanico di Collepardo
Tipologia: Oasi

Contatti

Orario

L'Orto Botanico di Collepardo, chiuso al pubblico per lavori di ristrutturazione, non rientra più nella rete delle Oasi WWF.

Proseguono comunque le attività di ricerca, divulgazione e didattica e sono possibili visite straordinarie su richiesta.

Per informazioni e prenotazione contattare i curatori: 347 4422642 - 348 9232809

Descrizione

Posizione geografica: Comune di Collepardo (Frosinone)
L'Oasi Orto Botanico di Collepardo si trova poco oltre l’abitato di Collepardo (FR), strada per Trisulti Km 2,300, in una Zona di Protezione Speciale (ZPS IT60500008)
L'area, di un ettaro, è un giardino botanico realizzato interamente dai volontari WWF.

Come raggiungerla:
L'Oasi si trova poco oltre l’abitato di Collepardo (FR), strada per Trisulti Km 2,300.
Da Nord, autostrada A1 uscita Anagni-Fiuggi. Proseguire sulla SS155 fino all'incrocio per Collepardo. Superato il paese dopo 2 Km c'è l'ingresso dell'Orto.
Da Sud, uscita A1 Frosinone. Proseguire sulla SS155 fino incrocio Collepardo.

Ambiente
Collinare, giardino botanico appenninico. Bosco misto di Carpino nero, Leccio, Aceri, Roverella, Orniello, Carpino orientale. L'area è utilizzata per conservare e riprodurre specie vegetali dell'appennino laziale (monti Ernici). Tra le specie più rare c'è da segnalare la presenza della Stella Alpina appenninica, del Dittamo, e di alcune Orchidee.
L'estensione è di  1 ettaro.

Fauna: si possono osservare nei pressi dell'area il tasso, il capriolo, il cinghiale, l'istrice, il lupo, l'aquila reale, il corvo imperiale, rapaci rari. Anfibi: Rospo comune, Rana greca, Salamandrina terdigitata. Rettili: Natrice dal collare, Vipera, Saettone, Biacco.

Flora: Oltre alle specie già dette, Iris marsica, Limodorum abortivum, Neottia nidus-avis, Aster alpinus, Primula orecchia d'orso, Ermodactilis tuberosus, Orchidea piramidale, Aceras antropophrum, ecc.

Strutture e Gestione
Aiuole, 3 stagni, piccola foresteria con annesso impianto di energia alternativa (aerogeneratore per pannello fotovoltaico), punto informativo. La Gestione è affidata al WWF Italia, sezione regionale Lazio, gruppo "Monti Ernici".

Visite
Gruppi e scolaresche tutti i giorni, su prenotazione.
La guardia dell'oasi: Mauro Mangiapelo (volontario) 
Come si svolge la visita: Ci sono due possibilità: si può fare il percorso liberamente oppure visite guidate per gruppi (minimo 15 persone). 

Altre Attività: Corsi di botanica nel periodo che va da maggio a giugno.

Nei dintorni
Consigliamo di visitare: la bellissima Certosa di Trisulti, le Grotte di Bambocci, il Museo delle erbe nel centro di Collepardo, la Distilleria artigianale Sarandrea.

Per gli studiosi
Il rifugio può ospitare fino a 10 persone

Attività didattiche

Ogni anno, tra maggio e giugno, si tengono corsi di botanica: per i dettagli, contattare direttamente l'Oasi

Data di ultima verifica: 05/09/16 09:05