060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Verde » Giardini, ville e parchi urbani » Parco Torre del Fiscale
Tipologia: Parco Storico

Indirizzo

Indirizzo: Via dell'Acquedotto Felice, 120
Zona: Quartiere Tuscolano (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Fax: 06 7808645
Cellulare: 333 6891754 - 328 1623639

Orario

Aperto dall'alba al tramonto

Eventi in programma

Descrizione

Il Parco 
Il limite a sud del IX Municipio è interessato da una vasta area verde pubblica, e da un piccolo quartiere che prendono il nome da una antica torre medievale ancora ben conservata: la Torre del Fiscale (XII-XIII sec. d.C.).
Protetto dal Ministero per i beni culturali Soprintendenza Archeologica di Stato, dalle Sovrintendenze Comunali ed inserito nel Parco Regionale dell’Appia Antica, il territorio di Tor Fiscale, ricco di resti storici, oltre a 6 acquedotti romani e uno rinascimentale, testimonia in diversi tratti, il tracciato dell’antica Via Latina, con presenza di Sepolcri e resti di Ville Romane di epoca imperiale.
Di forte rilievo è anche il tratto paesistico; la campagna romana che qui ritroviamo è stata conservata anche nell’adattamento operato per la trasformazione a Parco pubblico, che ha riproposto scelte di architettura agraria per il restauro-ristrutturazione degli immobili presenti e per l’arredo del verde. Il recupero di essenze arboree tipiche quali alberi da frutto e prati lasciati a “misticanza” di erbe e fiori, testimoniano una leggerezza di intervento che ha saputo rispettare l’identità di questo luogo.
Qui, percorrendo i sentieri lungo gli antichi acquedotti, si possono ritrovare i suoni della campagna romana; casali agricoli, orti e frutteti; ampi spazi di verde ed enormi porzioni di cielo sotto il quale si può individuare sempre la maestosa Torre del Fiscale che, con i suoi 30 metri di altezza, domina l’intero paesaggio. Questo monumento è quasi una “presenza” nell’immaginario di chi da molto tempo vive in questi luoghi; essa ha visto e potrebbe raccontare un millennio di fatti e persone che ai suoi piedi hanno consumato la loro storia; non viene e non può essere dimenticata da chi vive qui, perché onnipresente, è davvero il simbolo e rappresenta l’identità sociale di questo territorio.
Volgendo lo sguardo verso sud, all’orizzonte, il profilo netto degli antichi vulcani dei Colli Albani ci mostra uno sfondo antico di 500.000 anni.
Questo è un luogo pubblico e gratuito dove ci si può recare, oltre che per motivi di interesse storico-culturale, anche per una semplice passeggiata, per incontrare amici o perchè interessati alle innumerevoli attività offerte dalle Associazioni che qui operano attraverso corsi differenziati per età e orari, visite guidate, eventi culturali, concerti, laboratori.

Il museo 
Il Casale Museo si trova presso l'entrata principale del Parco, in Via dell'Acquedotto Felice 120. 
Nel Casale Museo sono visitabili una sala ipogea di epoca romana, un  ambiente rurale (stalla) con  allestimenti che trattano periodiche mostre a tema.
Durante i lavori di recupero e ristrutturazione del sito, nel livello inferiore del vicino casale ristoro sono venuti alla luce i resti di una villa romana di epoca imperiale con annesso un impianto termale; parte di queste testimonianze sono state lasciate in vista per essere ammirate dai visitatori; il resto dell’impianto, data la vastità, è stato ricoperto in attesa di opportuni finanziamenti.  In generale comunque si rileva che questa fu un’area utilizzata per l’edificazione delle ville di famiglie romane molto ricche, che nel suburbio di Roma, possedevano campagne e appezzamenti molto vasti.
La vicinanza della Via Latina permetteva una agevole comunicazione e favoriva quelle attività tipiche dei siti prossimi ai grandi centri: locande, stazioni di posta, fattorie. Anche la presenza degli acquedotti garantiva la disponibilità di acqua per i vari usi: potabile, per alimentare le terme, per irrigazione; tutto ciò concorreva a rendere quest’area fittamente edificata. Ciò è stato confermato dagli abbondanti resti archeologici, sia quelli visibili che quelli rinvenuti nel corso di scavi effettuati nell’area per vari motivi: posa in opera di condutture di servizi, indagini archeologiche preliminari per il raddoppio della lina ferroviaria Roma-Napoli. 

Il Ristoro 
Nel Casale Punto Ristoro si può gustare una cucina tipica che, in gran parte, utilizza i prodotti del parco. Nel pavimento del Punto Ristoro sono state lasciate a vista alcune parti del livello inferiore: una pavimentazione in vetro lascia ammirare i resti dell’impianto termale di epoca romana rinvenuti durante i lavori di ristrutturazione.
Tra le altre strutture: orto e frutteto didattici, area giochi, area cani, servizi e un salone polifunzionale dove si possono svolgere conferenze, cineforum, feste, etc

Il Punto informativo 

Punto Informativo della rete dei Punti Info del Parco Regionale dell’Appia Antica allestito con foto storiche e riproduzioni del paesaggio, fornisce informazioni, mappe, itinerari, programmi di escursioni, visite guidate e laboratori, gadget, libri e servizio di nolo bici; previste anche una rivendita di prodotti locali e di artigianato.

Servizi

» Area gioco attrezzata per bambini
» Area gioco cani

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali

Per saperne di più

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Cultura e svago › Verde › Giardini, ville e parchi urbani
Data di ultima verifica: 13/12/10 10:19