060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Luoghi di culto di interesse storico-artistico » Chiese cattoliche » Chiesa San Giovanni Battista dei Fiorentini
Tipologia: Basilica minore, Chiesa parrocchiale

Indirizzo

Indirizzo: Piazza dell'oro
Zona: Rione Regola (Campo de' Fiori-Piazza Farnese) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Telefono: +39 06 68892059
Fax: +39 06 68892059

Orario

Tutti i giorni ore 7.25 - 12.00 / 17.00 - 19.00

Messe
Feriali ore 7.25  e 18.30
Sabato ore 19.00
Domenica ore 8.30 - 10.30 - 12.00 - 19.00

Durante la celebrazione della Santa Messa non è possibile visitare la chiesa.
Gli orari possono subire cambiamenti. Si suggerisce di verificare contattando la chiesa.


Museo d'Arte Sacra (Museo dei Fiorentini):
Lun-sab ore 9.30-12.00 (ingresso libero)

Informazioni

ingresso libero con offerta

Eventi in programma

Descrizione

La chiesa di San Giovanni dei Fiorentini fu edificata per volontà del primo papa Medici, Leone X, che indisse un concorso per la costruzione dell'edificio. Nonostante tra i concorrenti ci fosse anche Raffaello, fu prescelto il progetto del Sansovino. La realizzazione pratica della chiesa, rivelatasi molto difficile, risale alla fine del 1500.

Il completamento dell'interno avvenne solo nel 1620 e fu Carlo Maderno a portarlo a termine erigendo la cupola e dando al Tempio dei Fiorentini un carattere sobrio e al tempo stesso austero. Il nome della chiesa trae origine dal fatto che, anticamente, sorgeva accanto ad essa il grande palazzo cinquecentesco che ospitava il Consolato Fiorentino. Dal 1564 al 1575 S.Filippo Neri fu rettore della Chiesa.

Tra le opere d'arte che si possono ammirare nelle dieci cappelle laterali, spiccano alcuni monumenti funebri realizzati dai maggiori scultori dell'età barocca: Bernini, Algardi, Carlo Maderno e Francesco Borromini, entrambi qui sepolti. Del Bernini sono conservati i due busti di Antonio Coppola ed Antonio Cepparelli, patrizi fiorentini benefattori dell’Arciconfraternita e dell’Ospedale dei Fiorentini. La facciata in travertino, restaurata nel1992, fu realizzata solo nel 1734 da Alessandro Galilei.
Data di ultima verifica: 20/12/16 09:00