060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Musei » Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco
Tipologia: Museo archeologico, Museo comunale

Indirizzi

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II, 166a
Zona: Rione Parione (Navona-Campo de' Fiori) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso disabili: Vicolo dell'Aquila
Zona: Rione Parione (Navona-Campo de' Fiori) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Telefono: 0039 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00
Fax: 0039 06 68214105
Prenotazione telefonica: Per gruppi e scuole 060608 tutti i giorni 9.00-21.00.

Orario

Da martedì a domenica:
- ottobre - maggio ore 10.00 - 16.00 (l’ingresso è consentito fino alle 15.30)
- 24 e 31 dicembre ore 10.00 - 14.00 (l'ingresso è consentito fino alle 13.30)
- giugno - settembre ore 13.00 - 19.00 (l’ingresso è consentito fino alle 18.30)

Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Informazioni

Ingresso gratuito          

Convenzionato con

Roma Pass
Cosa offre:

Roma Pass: biglietto gratuito per i possessori della card

Eventi di oggi

Eventi in programma

Viaggi in verso (Musica) 03/01/15

Manifestazioni in corso

Manifestazioni in programma

Viaggio al centro del museo (Manifestazioni) da 10/12/14 a 06/01/15

Descrizione

Il Museo Barracco è formato da una prestigiosa collezione di sculture antiche - arte assira, egizia, cipriota, fenicia, etrusca, greca-romana - che Giovanni Barracco, ricco gentiluomo calabrese, donò al Comune di Roma nel 1904. Il Barone Barracco aveva dedicato la sua vita alla raccolta dei reperti, sia acquistandoli sul mercato antiquario sia recuperandoli dagli scavi che sul finire dell’ottocento segnarono le trasformazioni urbanistiche di Roma Capitale. Per ospitare la collezione fu costruita un’apposita palazzina neoclassica che purtroppo andò distrutta con i lavori per l’allargamento di Corso Vittorio. Solo a partire dal 1948 la collezione poté essere riordinata nella “Farnesina ai Baullari”, edificio eretto nel 1516 su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane.
L’arte egizia è rappresentata a partire dalle più antiche dinastie (3.000 a.C) fino all’epoca romana.
Dalla Mesopotamia provengono le preziose lastre assire, ornamento parietale dei palazzi di Assurbanipal a Ninive e Senacherib a Nirmud, del VII e VI sec a. C.
Una rarità per i musei italiani è la sezione dedicata all’arte cipriota, della quale sono esposti alcuni oggetti di rara fattura, come il carretto votivo policromo e la testa di Eracle del VII-VI sec. a. C.
L’arte greca vanta numerosi originali, tra cui opere che compongono un quadro esaustivo del grande artista Policleto (V sec. a. C.) e della sua scuola.
Per l’arte romana si segnala la testa di un fanciullo della famiglia Giulia, raffinato esempio della ritrattistica privata della prima epoca imperiale (I sec. d. C.).
Infine l’arte provinciale è presente con tre lastre provenienti da Palmira, città carovaniera che ebbe il massimo splendore nel II sec. d. C.
Chiude il percorso il mosaico policromo proveniente dalla prima basilica di San Pietro a Roma, datato al XII sec. d. C.


Accesso ai disabili
L'accesso ai disabili è consentito solo al piano terra dove è predisposta una postazione multimediale che consente la visita virtuale del museo.

Per il pubblico non vedente
didascalie per non vedenti e catalogo per non vedenti in consultazione disponibile in italiano ed in inglese.

Il museo dispone di una sala multimediale

Il museo è certificato "HERITY": www.herity.it/33596-a.html

Parole chiave

Attività didattiche

E' sempre possibile avere informazioni e prenotare una visita guidata chiamando lo 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Visite per gruppi

orario: a scelta

lingua: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco

partecipanti: max 25

durata: 1 ora

costo: € 90,00

prenotazione: necessaria

Didattica per le scuole
Visite e laboratori didattici per le scuole
L'offerta didattica specialistica comprende proposte formative molto diversificate e interdisciplinari che spaziano dai laboratori ludico-didattici all'interno dei musei a visite strettamente correlate alle esposizioni presenti all'interno dei Musei.
Le visite didattiche sono gratuite solo per le scuole di Roma e provincia, fino ad esaurimento dell’offerta gratuita.
Le viste didattiche a pagamento hanno un costo di € 70.00
Massimo 25 partecipanti per gruppo (compresi insegnanti e accompagnatori). 
È richiesto l’elenco nominativo degli alunni e degli insegnanti accompagnatori, firmato dal dirigente scolastico, su carta intestata

Audioguide
lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco
durata: 1 ora
costo: € 4,00 singola

Informazioni e prenotazioni 
Singoli, gruppi e scuole: 0039 060608 tutti i giorni 9.00-21.00

Prenotazione obbligatoria
tel. +39 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Servizi

» Accessibile ai disabili
» Archivio fotografico
» Audioguida
» Audioguide in lingua
» Guardaroba
» Punto vendita prodotti editoriali
» Visite didattiche
» Visite didattiche per le scuole
» Visite guidate
» Visite guidate in lingua
» Visite tattili per ipovedenti e non vedenti

Sistema Museale

Cultura e svago › Beni culturali › Musei

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Cultura e svago › Beni culturali › Musei

Prevendita

Accoglienza › Utilità › Viaggi e turismo

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni architettonici e storici

Per saperne di più

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 02/04/14 14:14